;
Più Libri Più Liberi

Torna Più Libri più liberi alla Nuvola, solo due editori calabresi presenti a Roma

Torna per il diciottesimo anno consecutivo Più Libri Più Liberi, di nuovo alla Nuvola di Fuksas, in una appassionata kermesse di cinque giorni di incontri e di cultura che cresce sempre di più. 18 anni la fanno diventare “maggiorenne”, ma, in realtà questa rassegna dedicata alla “piccola” editoria, ovvero agli editori indipendenti, mostra da tempo una vitalità e una straordinaria capacità di attrazione, soprattutto per i giovani. È un piacere per l’occhio scoprire masse di giovani che crossano gli spazi della Nuvola a curiosare, informarsi, ascoltare i dibattiti, spesso intervenire. È questo un grande merito di PLPL.

Quest’anno su 520 editori che espongono, sono solo due i calabresi contro i 19 della Sicilia, i 12 della Basilicata, i 18 della Campania e i 19 della Puglia. Il Mezzogiorno, insomma, è  presente con 73 editori, ma la Calabria non brilla per presenze, pur avendo una dinamica e forte produzione editoriale di grande efficacia. Le ragioni di questa “diserzione” 8l’anno scorso era otto) le scopriremo, probabilmente più avanti. Per esempio, Antonella Cuzzocrea di Città del Sole di Reggio ha detto a Calabria.Live che «dopo 17 anni abbiamo detto basta, perché da quando si sono trasferiti alla nuvola non sono mai venuti incontro a tutte le esigenze logistiche di noi editori abbiamo anche fatto una lettera di protesta, però abbiamo fortunatamente organizzato un sacco di eventi esterni alla fiera a Roma e direi che siamo ben felici di avere fatto questa scelta».

Comunque, da stamattina alle 10,30 si riparte. L’inaugurazione al caffè Letterario con gli interventi di Annamaria Malato Presidente di Più libri più liberiRicardo Franco Levi Presidente dell’AIE, Andrea Martella Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri con delega all’Informazione e all’Editoria, Nicola Zingaretti Presidente della Regione Lazio, Luca Bergamo Vicesindaco con delega alla Crescita Culturale di Roma Capitale, Roberto Luongo Direttore ICE, Diego Guida Presidente Gruppo Piccoli Editori AIE, Alberto Sasso Presidente EUR S.P.A. La manifestazione, presieduta da Annamaria Malato, è diretta da Fabio Del Giudice e il programma culturale porta la firma di Silvia Barbagallo.

Il tema centrale di quest’edizione di Più libri più liberi è I confini dell’Europa. Una questione cruciale, quella del destino del nostro continente, che nel primo giorno della Fiera sarà affrontata da un’ospite d’eccezione: Aleksandra Dulkiewicz, sindaca di Danzica. Dulkiewicz parlerà di un ideale europeo che si nutre di inclusione, rispetto e apertura verso il prossimo, insieme a Wlodek Goldkorn, nell’incontro “Danzica città libera dall’odio” (Ore 14, sala La Nuvola, in collaborazione con L’Espresso).

I cinque giorni della Fiera – che cresce ulteriormente negli spazi e nei numeri, con più di 520 espositori e 670 appuntamenti – rappresentano un’occasione imperdibile per ascoltare grandi autori italiani e internazionali, assistere a dibattiti, letture, mostre e per incontrare gli operatori professionali. Tra i molti appuntamenti della giornata inaugurale, alle 11.30, in sala La Nuvola, Alessandro Barbero, Paolo Mieli e Paolo Conti saranno i protagonisti del dibattito Radici e futuro dell’Europa.

Alla stessa ora, al Caffè letterario, il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti discuterà con Paolo Di Paolo e Cinzia Leone nell’incontro Gli anni Venti: vivere e pensare il futuro. Il Capo della polizia Franco Gabrielli e il direttore dell’Espresso Marco Damilano  parleranno delle grandi sfide che interessano le forze dell’ordine nel mondo contemporaneo nell’appuntamento La polizia italiana e la sicurezza in Europa: reati d’odio, minaccia terroristica, fenomeno migratorio (Ore 12.30, Sala Luna), realizzato in collaborazione con Polizia Moderna.

Particolarmente significativo l’evento, introdotto da Pierluigi Battista, dal titolo Il valore della memoria con Sami Modiano e Marcello Pezzetti, in cui si discuterà della necessità di combattere ogni forma di odio, razzismo e antisemitismo (Ore 12.45, Sala La Nuvola). Alle 13.30 in Sala Luna si annunceranno le due cinquine finaliste del Premio Strega Ragazze e Ragazzi, promosso da Fondazione Maria e Goffredo Bellonci e da Strega Alberti Benevento – organizzatori del Premio Strega – con il Centro per il libro e la lettura, BolognaFiere-Bologna Children’s Book Fair e BPER Banca, assegnato a libri di narrativa per bambini e ragazzi pubblicati in Italia tra il 1° luglio dell’anno precedente e il 30 giugno dell’anno in corso.

 Nel pomeriggio, in Arena Robinson in programma due interessanti dibattiti di approfondimento sui due Paesi cardine dell’Unione europea. Appuntamento alle 14 con l’incontro Qui Francia: come fermare il vento populista insieme al politologo francese Yves Meny e Anaïs Ginori. Alle 15, Tonia Mastrobuoni dialogherà con lo scrittore Thomas Brussig nell’incontro Qui Germania: il futuro dell’Europa visto dal suo centro (Arena Robinson).

Più libri più liberi dedica ampio spazio l’area professionale – il polo business – che quest’anno consolida la sua centralità in una superficie organica di 500 metri quadrati. Tra gli appuntamenti della prima giornata del programma professionale, da segnalare quello intitolato Il ruolo degli editori nella costruzione dell’identità europea, curato da AIE in collaborazione con ALDUS, in cui Giuseppe Laterza (Editori Laterza), Ricardo Franco Levi (Presidente Associazione Italiana Editori) Eric Vigne (Gallimard) e Peter Kraus vom Cleff (Rowohlt) si interrogheranno sul ruolo dell’editore moderno nell’attuale scenario continentale e sulle sfide che il settore dovrà affrontare nel nuovo ecosistema che i player statunitensi del web stanno proponendo (Ore 14.30, Sala Aldus).

Il Natale è alle porte: come è andato il mercato trade nel 2019 per piccoli e grandi editori è il titolo dell’incontro (a cura di AIE in collaborazione con Nielsen) in cui saranno presentati i dati aggiornatisull’andamento dei canali trade, dei generi, dei piccoli e dei grandi editori. Numeri che, in particolare nella prima parte dell’anno, hanno riservato gradevoli sorprese al settore. Con un focus sul contributo che la piccola editoria ha dato all’andamento degli ultimi anni. Interverranno Carlo Gallucci (Gallucci editore), Diego Guida (Presidente Gruppo Piccoli editori dell’AIE), Bruno Mari (Gruppo Giunti) e la giornalista dell’Espresso Sabina Minardi (Ore 15.30, Sala Aldus).

La Fiera, inoltre, conferma e potenzia, infine, la vocazione internazionale della piccola e media editoria. Oggi e domani sarà in funzione – grazie all’intervento di ICE-Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, della Regione Lazio per il tramite di Lazio Innova e del progetto Aldus – il Rights Centre per gli appuntamenti B2B per lo scambio dei diritti con 36 operatori provenienti da 18 Paesi: Brasile, Canada, Croazia, Francia, Germania, Lettonia, Lituania, Olanda, Polonia, Regno Unito, Repubblica Ceca, Russia, Serbia, Slovenia, Spagna, Stati Uniti, Turchia, Ucraina. Un gruppo di 7 operatori stranieri sarà inoltre coinvolto il 2 e 3 dicembre in un programma di visite a case editrici e librerie per un Fellowship Program che quest’anno si concentrerà sulla narrativa per adulti. (rrm)