;
Pane

Parte da Locri il percorso internazionale “Il Cammino del Pane”

Parte dalla Calabria una nuova rete euromediterranea che valorizzerà le culture locali nel rispetto delle loro tradizioni promuovendo un turismo partecipato, consapevole, inclusivo, responsabile e sostenibile: è questo l’obiettivo dell’itinerario Europeo e Mediterraneo turistico-culturale Il Cammino del Pane, promosso da Officine delle Idee.

Il progetto – a cui hanno aderito il Gal Terre Locridee, il Gal Batir, la Feisct (Federazione europea itinerari storici culturali turistici), la Pastorale per il Turismo della Conferenza episcopale Abruzzese e Molisana, Confartigianato Calabria, la Ong Vis Betlemme dalla Palestina, Don Orione Shiroka – Albania, Marco Polo Project di Venezia – fa parte delle iniziative che stanno alla base della candidatura della Locride a Capitale della Culturale Italiana 2025, e vede il pane come protagonista, in quanto «elemento di congiunzione e mediazione culturale, turistica e sociale in grado di unire i popoli, le comunità e i territori» ha spiegato Francesco Macrì, presidente di Gal Terre Locridee.

«Un viaggio attraverso il pane – si legge in una nota – per incontrare nuovi luoghi, nuovi amici, nuove culture per condividere e conoscere la nostra e l’altrui umanità. Un progetto che possa creare economia circolare promuovendo i territori con l’obiettivo di produrre valore e benessere diffuso, con ricadute dirette sulle comunità̀ locali, che devono essere le principali beneficiarie dell’attività svolta sul loro territorio».

«Intorno al pane – conclude la nota – ci può essere lo sviluppo dei territori. Unisce la storia delle nostre piccole realtà. L’idea di un Cammino del pane europeo e mediterraneo darà nuova vita alle comunità». (rrc)