REGGIO – Vandalizzato il presepe realizzato dai ragazzi disabili: un gesto da condannaree

È un gesto inqualificabile e da condannare, quello avvenuto a Reggio Calabria, dove è stato vandalizzato e distrutto da ignoti il presepe realizzato dai ragazzi disabili della Cooperativa “Libero Nocera” a Piazza Italia.

«Un vero e proprio atto vandalico subito da una realtà virtuosa e positiva che da anni si occupa delle fasce più deboli» si legge in una nota della Cooperativa, in cui viene spiegato che «il presepe artigianale faceva bella mostra di sé a piazza Italia ed era stato costruito nei laboratori pratico-creativi della Cooperativa dai minori disabili».

«Una brutta pagina per la città – ha dichiarato addolorato il presidente Gaetano Nucera –. Ignoti hanno scelto di colpire un manufatto realizzato da ragazzi disabili che vivono alcune difficoltà proprio nel cuore della città e sotto lo sguardo del Comune, della Città Metropolitana e della Prefettura. Siamo sconcertati e non abbiamo parole per quanto accaduto. Un gesto inqualificabile, da irresponsabili e dissacrante».

Un gesto triste che addolora profondamente l’intera città proprio ad inizio anno, quando tutti dovremmo mostrare un maggiore senso civico. Un attacco alla Cooperativa e ai ragazzi che dovrebbe far vergognare proprio per ciò che l’installazione rappresentava, simbolo di speranza e fede.

«Un’offesa alla città – si legge in una nota – ogni cittadino si dovrebbe sentire offeso. Attaccheremo adesso un manifesto con le nostre considerazioni. Il presepe rimarrà così fino al giorno 6 perché quanto fatto deve essere visibile. Tutti si devono sentire indignati. Ai nostri ragazzi dico di pensare sempre positivo e di guardare al futuro con sguardo ottimista».

La bravata costerà caro a chi ha agito in modo indegno e crudele. L’intera area è infatti videosorvegliata e non sarà certo difficile identificare gli autori del folle gesto.

Anche il sindaco f.f. Paolo Brunetti ha condannato il vile gesto, ribadendo che si tratta di «un atto ignobile, indegno e che mortifica l’intera città».

«Quanto accaduto – ha detto Brunetti – mortifica profondamente l’intera comunità che non può rimanere indifferente di fronte ad un gesto così plateale, compiuto nel cuore del Corso Garibaldi, in una piazza che è centro dei palazzi istituzionali e frequentata, giorno e notte, da famiglie, giovani e giovanissimi. Nel ribadire piena solidarietà ai volontari, alle volontarie della cooperativa “Libero Nocera” ed ai ragazzi che hanno realizzato il bellissimo presepe, rivolgo il mio appello ai cittadini affinché possano aiutare a ricostruire la dinamica dell’accaduto ed invito le autorità preposte ad un maggiore e ancora più capillare controllo di Piazza Italia e dell’intero territorio». 

«Di fronte a simili ignobili azioni – ha continuato Brunetti – dobbiamo trovare la forza di andare oltre la condanna, ricostruendo ciò che qualche balordo ha voluto provare a distruggere. Bisogna rispondere con un forte spirito di comunità, con l’atteggiamento tipico della brava gente che, con fermezza e determinazione, reagisce contro chi opera in spregio del bene pubblico e, come in questo caso, colpisce un simbolo di fede e di impegno, un’opera che è stata realizzata dalle persone più fragile e più in difficoltà».

«Credo sia davvero arrivato il momento di porre un argine all’ignoranza», ha proseguito l’inquilino di Palazzo San Giorgio concludendo: «Un simile degrado etico, morale e civile deve indurci ad una profonda riflessione, evitando qualsiasi tipo di sottovalutazione di un fenomeno che preoccupa e risuona come campanello d’allarme. Non può certo rimanere impunto un atto valdalico così riprovevole». 

Il presidente del Consiglio comunale, Vincenzxo Marra, ha espresso la propria e quella del Consiglio comunale vicinanza ai ragazzi, ai dirigenti e ai volontari della Cooperativa», «accompagnata dall’invito a continuare e perseguire quei valori solidali indispensabili per la costruzione e il consolidamento del bene della collettività». (rrc)

REGGIO – A Piazza Italia il Presepe realizzato dalla Coop. Libero Nocera

È un Presepe speciale, quello allestito a Piazza Italia di Reggio Calabria dalla Cooperativa “Libero Nocera”: è stato realizzato dai minori appartenenti alle fasce più fragili e dagli operatori che, quotidianamente, si trovano al loro fianco. 

«Dopo un anno di blocco totale delle attività di tipo sociale, in occasione delle festività natalizie, la Cooperativo Libero Nocera ha il piacere di riproporre alla nostra cittadinanza, come da tradizione, il presepe artigianale costruito nei nostri laboratori pratico-creativi da parte dei minori appartenenti alle fasce deboli della popolazione e dei loro operatori» ha dichiarato Gaetano Nucera, presidente della Coop. Libero Nucera.

«Nel solco dei due progetti solidali – ha aggiunto – uno avviato qualche anno fa e concluso ora con la realizzazione dell’impianto di una giostrina per bambini disabili collocata presso la Villa Comunale, l’altro avviato alcuni mesi addietro, Liberi di… e uscimmo a riveder le stelle, è questa l’occasione per offrire un pensiero di speranza nel superamento definitivo delle difficoltà pandemiche attuali, ma anche di pace universale fra popoli e culture diverse e reciproca accettazione di tutte le persone oltre le loro specificità, convinti che la diversità costituisca un valore aggiunto per la crescita civile della comunità». (rrc)

REGGIO – Inaugurata la giostra per bimbi disabili della Coop Libero Nocera

È stata inaugurata, nella Villa Comunale di Reggio Calabria, la giostra per bimbi con disabilità della Cooperativa Libero Nocera, scrivendo, così, una bella pagina di sinergia tra cittadini e amministrazione, ma soprattutto un momento di gioia e di fiducia nel futuro per una città più inclusiva. 

«Questa giornata per noi è un grande motivo di orgoglio – ha detto il Presidente della Coop Libero Nocera, Gaetano Nucera –. Orgoglio perché teniamo fede ad un impegno preso anni addietro con la mamma di un bambino disabile.  Giunta insieme al figlio alla Villa comunale è stata costretta a vedere il bambino in carrozzina in disparte per la mancanza di giochi adatti a lui. Il bambino quindi non ha potuto condividere con gli altri il momento di gioco». 

«La manifestazione di oggi – ha spiegato – serve non solo a donare una giostra ai minori affetti da disabilità, ma soprattutto a sensibilizzare l’amministrazione comunale e, ancora di più i tecnici, che sono coloro che progettano, a plasmare una città a misura di tutti. Serve mettere al primo posto i soggetti più fragili».

All’evento ha partecipato anche il consigliere comunale delegato all’arredo Urbano, Massimiliano Merenda. L’installazione della giostrina donata al Comune dalla cooperativa reggina si è resa possibile, infatti, grazie alla collaborazione degli uffici di arredo urbano e della società Castore

«Questa è la dimostrazione – ha detto Merenda dopo il taglio del nastro – che, dove non arriva l’amministrazione, arrivano le cooperativa e creano belle cose. Questa giostrina inclusiva è di vitale importanza per tutta la comunità. Ne abbiamo inaugurata una a Catona, proprio questa estate, ed è così che vogliamo continuare a fare per rendere Reggio una città più vivibile per tutti».  

«Sono veramente orgoglioso e felice – ha concluso il consigliere – anche la Villa comunale ha il suo parco giochi inclusivo».

All’evento hanno partecipato anche la dott.ssa Loredana Buccafurri del settore ambiente del Comune, i vertici della società Castore, di Anffas, Unasam ed Agedi. Presente, inoltre, il Presidente del Consiglio comunale di Reggio Calabria. Vincenzo Marra ha ringraziato la cooperativa e quanti, con il lavoro impegno, hanno portato a termine l’iniziativa sociale:

«Un grazie di cuore alla Libero Nocera per aver spinto per vedere questa giostrina in funzione. La sinergia tra la Cooperativa, la Castore, l’ufficio arredo urbano e quello ambiente ha portato i suoi frutti. È proprio questo ciò di cui la città ha bisogno». (rrc)  

 

REGGIO – La Coop Libero Nocera inaugura la giostrina per bimbi diversamente abili

La Coop Libero Nocera, all’interno della Villa Comunale di Reggio Calabria, inaugura domani, alle 15, una nuova giostra per bambini con disabilità.

All’evento, patrocinato dal Comune di Reggio Calabria, sono stati invitati a partecipare l’assessore al welfare, Demetrio Delfino, il dirigente del Settore Ambiente, l’Assessore all’Ambiente Paolo Brunetti, il Presidente Anffas Pasquale Casile, l’amministratore di Castore e la dott.ssa Stefania Buccafurri, l’Assocazione UNASAM e AGEDI.

«L’iniziativa promossa dalla Cooperativa Libero Nocera – ha spiegato il Presidente Gaetano Nucera – è finalizzata a sensibilizzare l’amministrazione comunale a progettare sempre spazi in cui tutti possano sentirsi eguali».

L’idea di “Il gioco per tutti” nasce dalla ferma volontà della cooperativa di mostrare che, quella reggina, può essere una società davvero inclusiva.

La “Libero Nocera”, che da anni si occupa di servizi socio-sanitari e riabilitativi, oltre che di formazione professionale, nel 2019 ha dato il via ad una raccolta fondi per l’acquisto di una giostra che permettesse anche ai bambini con disabilità di giocare, divertirsi e non sentirsi esclusi dalla possibilità di giocare all’interno dei giardini della Villa Comunale.

Grazie a questa iniziativa si è riusciti ad acquistare una bellissima e colorata altalena che già spicca nel cuore della città. L’installazione, inoltre, è stata resa possibile grazie alla collaborazione delle maestranze della società Castore.

Volere è potere, e la Coop di Reggio Calabria lo ha dimostrato, nonostante le numerose difficoltà che il terzo settore è costretto, quotidianamente, ad affrontare. (rrc)