REGGIO – Irene Pignata è la nuova presidente del Panathlon di Reggio

Importante incarico per Irene Pignata, che, con il ‘passaggio della campana’, è la nuova presidente del Panathon di Reggio Calabria, succedendo a Tonino Raffa.

Nel corso dell’assemblea per il rinnovo delle cariche, svoltasi al Circolo Tennis “Polimeni” di Reggio, è stato approvato il bilancio 2020, e sono state tracciate le linee programmatiche per la ripresa dell’attività del club dopo il periodo di stop imposto dall’emergenza epidemiologica. In apertura dei lavori, presieduti dal consigliere nazionale del distretto Italia, Antonio Laganà, osservato un minuto di raccoglimento per ricordare la figura e l’opera del dottor Giuseppe Viola, il prestigioso socio fondatore del club, spentosi la scorsa settimana.

Raffa ha riassunto le espressioni di cordoglio arrivate da tutto il mondo panathletico: dal presidente nazionale Giorgio Costa al governatore dell’area meridionale Mario Coluzzi, dal presidente onorario della zona di Napoli Francesco Schillirò per finire ai club di Lucca, Taranto, Lecce, Lavello, Potenza, Molfetta.

Il Panathlon proporrà alla commissione toponomastica del comune l’intitolazione di una via, di una piazza o di una grande opera al compianto “presidentissimo” Viola. Tracciato anche il programma per i prossimi mesi. Il club, su proposta del presidente del Circolo Tennis Polimeni, Igino Postorino, avvierà una serie di “inviti alla lettura” in sinergia con le scuole cittadine, per sensibilizzare i giovani sull’importanza della cultura come veicolo fondamentale per coniugare i valori dello sport e del fair play e rafforzare la loro funzione in chiave educativa e formativa.

Per la prossima estate già programmati due eventi di grande livello inseriti nel calendario dei Caffè letterari del Rhegium Julii e proposti dal Panathlon. Si svolgeranno sempre nella splendida cornice del Circolo Polimeni: il 23 agosto sarà ospite il giornalista parlamentare Mario Nanni, per quaranta anni capo della redazione politica dell’agenzia Ansa, che presenterà il suo ultimo libro dal titolo Parlamento sotterraneo, opera recensita da tutte le grandi testate e dalle più importanti rubriche televisive; il 6 settembre, invece, sarà il turno di Maurizio Crosetti, inviato di punta della redazione sportiva di Repubblica, autore del libro Quando uccisero Maradona. Opera scritta da Buenos Aires, che ben fotografa in maniera cruda e originale, il dolore che ha prodotto in tutto il mondo la scomparsa del grande campione argentino e la scia di sconcertanti interrogativi che questa morte ha suscitato. (rrc)

In copertina, Da sinistra : il vice-presidente (e presidente del Circolo Tennis Polimeni) Igino Postorino, Ignazio Vita, Michele Salazar, Gabriele Quattrone, Irene Pignata (neo eletta alla presidenza), Tonino Raffa (past president), Il consigliere nazionale del distretto Italia Antonio Laganà, Il tesoriere Luigi Tripodi, Sandro Labozzetta, Riccardo Partinico)