ZUMPANO (CS) – Si presenta il Festival dell’Energia – Omnia è Tour

Domani mattina, a Zumpano, alle 10.30, nella sede di Omnia Energia, si presenta il Festival dell’Energia – Omnia è Tour, organizzato dalla società Omnia è in occasione dei suoi 20 anni di attività.

La prima edizione del Festival dell’Energia Omnia é, partito il 1 Giugno con gli Omnia é Green Awards, la cerimonia di premiazione dell’eccellenza calabrese durante la quale sono stati  premiati il Procuratore della Repubblica di Catanzaro, Nicola Gratteri per essere diventato la punta di diamante per la lotta contro la ‘Ndrangheta, la dott.ssa Elena Sodano per essersi distinta nel  sociale con l’Associazione Ra.Gi., Rubettino Editore per aver investito in nuove tecnologie sostenibili, il comune di Tropea per aver messo in atto vere e proprie azioni sostenibili. 

Gli artisti che saliranno sul palco dell’Omnia é tour saranno :  Peppe Voltarelli, Carboidrati e Chiara Ranieri. Stili e contaminazioni diverse che faranno ballare  le piazze di Crotone (1 agosto), Catanzaro (2 agosto), Reggio Calabria (4 agosto), e Spilinga in  occasione dello Nduja Village (5 agosto). 

L’evento finale del Festival sarà il Concerto dei The Kolors che faranno ballare la piazza della  città di Cosenza il 4 settembre. (rcs)

ZUMPANO (CS) – Successo per l’incontro promosso dal Rotary Club Sette Colli per conoscere gli ictus

Grande successo, a Zumpano, per l’interclub dal titolo Conosciamo meglio l’ictus celebrale, promosso dal Rotary Club Cosenza Sette Colli, nell’ambito del progetto denominato Il Rotary per la salute, ideato dalla Commissione Progetti del RC Cosenza Sette Colli presieduta da Antonella De Luca.

Presenti i soci del Club presieduto da Vincenzo Divoto, i presidenti dei RC che hanno sposato l’iniziativa – Paolo Piane (RC Cosenza), Kamal Abu Talab (RC Amantea), Sergio De Buono (RC Rende), Pino Armini (RC Rogliano Valle del Savuto) e Francesco Spaccarotella (RC Presila Cosenza Est) – nonché diversi tra i soci dei club e numerosi graditi ospiti. Illustri i relatori che hanno relazionato sul tema: il dott. William Auteri, Direttore dell’U.O.C. Neuroradiologia e Direttore del Dipartimento Neuroscienze dell’Azienda Ospedaliera di Cosenza, il dott. Alfredo Petrone, Direttore U.O.C. Neurologia presso la stessa Azienda Ospedaliera, e la dott.ssa Maria Mazzitelli, medico 118 del PET di Rogliano.

L’ictus rappresenta una presenza purtroppo assai significativa nella nostra società: ogni anno nel mondo sono circa 16 milioni i nuovi casi, di cui ben 190.000 solo in Italia. Diventa perciò fondamentale, per una buona ed efficace prevenzione, l’adeguata conoscenza dei fattori di rischio. Molto interessante il contributo dei relatori, che operano sul campo e che hanno spiegato con semplicità e chiarezza alcuni aspetti medici di fondamentale importanza nel riconoscere ed individuare con immediatezza i sintomi di questa terribile fase acuta della malattia, illustrando la rete di emergenza territoriale della Provincia di Cosenza, che è la più vasta in Italia. Vivace e partecipato il dibattito che ne è seguito. In conclusione, piena soddisfazione ha espresso, a nome del Rotary Club Cosenza Sette Colli, il Presidente Vincenzo Divoto: «la sensibilizzazione verso la prevenzione ed una buona educazione sanitaria ben si collocano in un’Azione di interesse pubblico, che rappresenta una delle 5 Vie di Azione del Rotary, con l’obiettivo di contribuire a migliorare il livello della qualità della vita delle nostre comunità».

Il prossimo appuntamento del progetto è previsto per sabato 11 giugno a Cosenza in Piazza 11 Settembre, dove si terrà uno screening informativo sulle malattie della pelle. (rcs)

 

ZUMPANO (VV) – L’inaugurazione della Casa delle Fiabe

Il 29 settembre, a Zumpano, s’inaugura la Casa della Fiaba, fortemente voluta dall’Amministrazione Comunale nell’ambito di un’azione decennale di governo rivolta al benessere dei ragazzi.

Il progetto rientra nella pluriennale collaborazione tra il Comune di Zumpano e l’Associazione Art&mente.

Interamente dedicata alla figura di Italo Calvino, la Casa della Fiaba si configura quale percorso quasi iniziatico verso la conoscenza delle fiabe del grande maestro ma anche a generare una sorta di immedesimazione dei ragazzi e delle rispettive famiglie nei temi oggetto delle narrazioni. 

Un percorso immersivo e multisensoriale -a cura di Silanet Solutions- tra video-proiezioni, attività educative, pannelli didattici, approfondimenti selezionabili con QR-code si snoda in questo piccolo scrigno di bellezza che si impreziosisce per la generosità artistica e la maestria dell’illustratrice Francesca Rosa Romano e la capacità narrativa di Daniela Valente

Perché piacciono le fiabe ai bambini e molto spesso anche agli adulti, specie in momenti di forte difficoltà umanitaria come quello che stiamo affrontando? 

Il primo motivo è che al livello conscio la fiaba parla tenendo conto delle esperienze del bambino, si rifà alla sua realtà ma usa un linguaggio magico, fantastico! La fiaba indica l’appartenenza ad un mondo. La fiaba veicola i valori di un mondo. Narrare affina lo spirito critico, sollecita e stimola le emozioni.

L’Amministrazione Comunale di Zumpano, piccolo ma meraviglioso borgo vicino Cosenza, nei suoi 10 anni di esperienza governo ha inteso sintonizzarsi sulle esigenze e sul fondamentale ruolo dei bambini prendendosi, conseguentemente, cura di loro e garantendo crescita culturale, sviluppo locale ed evitando dispersione.

Un piccolo borgo già ricco di opere d’arte e intrinseca bellezza (solo per citare alcuni esempi il trittico di Bartolomeo Vivarini nella medievale Chiesa di San Giorgio, il cosiddetto tesoro di San Giorgio nel Museo d’arte sacra) che ha potuto esaltare le proprie peculiarità naturalistiche, le tradizioni artigiane, le personalità del passato attraverso una molteplicità di azioni che hanno sempre posto al centro dell’attenzione del sindaco, bambini e ragazzi.

Maria Lucente, sindaco ma anche docente della Scuola Media di Zumpano, ha elaborato una politica culturale basata sulla lettura, sulla digitalizzazione e sul recupero degli antichi valori del territorio. Sue sono la realizzazione della Biblioteca per ragazzi e delle 7 edizioni di Fiera del Libro, del Museo all’aperto e del Museo d’arte contadina e d’arte contemporanea; recente il Parco naturalistico, il parco della fiabe e, di imminente inaugurazione, la piccola ma suggestiva “Casa delle fiabe” ubicate a pochi passi dalla Piazza San Giorgio, cuore del paese. (rvv)

ZUMPANO (VV) – Il 10 settembre “Il gusto del viaggio”

Il 10 e l’11 settembre, a Zumpano, al Mec – Mercato delle Eccellenze di Calabria, è in programma un Gusto del Viaggio, una full immersion all’insegna della degustazione filosofica e poetica delle eccellenze enogastronomiche calabresi. Il cibo specchio del territorio, un viaggio nei sapori e nell’ispirazione che da esso deriva quando giunge a eccelse vette.

Un progetto, quello del “Gusto del Viaggio”, ammesso a finanziamento dalla Regione Calabria che vedrà, nel corso delle serate,percorsi di degustazioni tese a esaltare i giusti abbinamenti con la Federazione Italiana Cuochi, Sezione Calabria e con i Sommelier del IsfInternational Sommelier Foundation, in cui i partecipanti saranno coccolati dai Maitre dell’Amira, Associazione Italiani Ristoranti e Alberghi; si potrà inoltre essere guidati sulle vie del benessere dall’Accademia Internazionale Dieta Mediterranea Italiana e dall’Ass. Scientifica Nazionale Biologi Senza Frontiere. Un trionfo di sapori e riflessioni sensoriali in cui trovare sollievo e ristorare l’anima, recuperare il piacere della socialità.

Un viaggio nei sapori del Made in Calabria, nelle ritualità e nelle suggestioni epicuree. La narrazione mistica di questo tripudio ragionato sul senso del gusto è affidata a Barbara Bruni, Antonio Francesco Conti e a Marco Silani, che somministreranno allo spirito dei presenti, parabole e poesie gastriche di Fabio Picchi, ricette storiche tratte dall’Artusi, aneddoti di vita locale di Vincenzo Ziccarelli, fino alle oscenità tratte dal Ricettario delle Streghe. (rvv)

A Zumpano la facciata della Scuola Media viene dedicata a Gianni Rodari

Una bellissima iniziativa, quella del sindaco di Zumpano, Maria Lucente che, con la direzione artistica di Gianluca Covelli, ha deciso di far dipingere la facciata della Scuola Media e il muro di contenimento poco più sotto, dall’artista Leonardo CannistràBeniamino Cosentino, con illustrazioni delle opere più importanti di Gianni Rodari.

Il lavoro è stato concepito non solo per omaggiare le opere e l’estro del Maestro Rodari, ma per essere d’impatto anche per coloro che non conoscono ancora le sue fiabe.

Partendo da sinistra, abbiamo “ Gli alberi delle matite”, successivamente “Alice cascherina” che cerca di uscire dalla bottiglia attraverso una corda, proprio come nella fiaba. La stessa corda, si trasforma nel filo che passa nella cruna del “L’ago maggiore”, con insieme anche la massa d’acqua, e diventa il cavo del telefono che richiama la famosa raccolta “Favole al telefono”. “Il topo dei fumetti”, catapultato nella realtà e discriminato dai topi reali, viene consolato dal nuovo amico, il gatto dei fumetti, il quale gli giura eterna amicizia.

Sull’ingresso principale della scuola, accanto al “Semaforo blu”, troviamo il “Povero ane” , un cane senza testa che osserva il fantastico mondo che lo circonda e di cui fa parte. Sul semaforo troviamo “L’orecchio acerbo” che sorridente, sta a sentire quello che i grandi non riescono a capire, a differenza del” Naso che scappa” brontolando, verso “La strada che non portava da nessuna parte” . In alto, la macchina da scrivere per un errore ortografico, inventa il “Viaggio nella Lamponia” mentre un tranquillo “Omino della pioggia” saltella spensierato sulle nuvole. (rvv)

La scommessa di Mec, il mercato delle eccellenze

di FILIPPO VELTRI – È stato inaugurato a Zumpano, alle porte di Cosenza, il Mec (Mercato delle Eccellenze Calabresi): si tratta di uno spazio nella struttura dell’Agroalimentare volto alla valorizzazione delle eccellenze calabresi, prodotti di nicchia realizzati da veri appassionati che trovano difficoltà ad approcciare i mercati nazionali ed esteri.

Mec Calabria Zumpano

Il mercato delle eccellenze regionali, ideato e coordinato da Gianni Guido, vede al suo interno la presenza di numerose aziende dell’agroalimentare regionale: l’intuizione è stata quella di iniziare a selezionare le migliori aziende del territorio a condizioni di grande favore, con costi d’ingresso davvero accessibili, mettendo così in condizione le aziende che vorranno aderire di fare uno start-up in nuovi mercati tranquillo, senza affanni. Al Mec sono approdate, tra i vari, l’Accademia Italiana del Peperoncino, l’Unione regionale cuochi Calabria, l’International Sommelier Foundation, l’Associazione Maitre italiani ristoranti ed alberghi, la Federazione italiana cuochi, l’Accademia delle tradizioni enogastronomiche di Calabria, e l’Organizzazione nazionale Assaggiatori di Salumi.

Mec, nasce  nell’area urbana di Cosenza, precisamente nella struttura dell’Agroalimentare ubicata sul territorio del comune di  Zumpano, il bel manufatto che dalla sua nascita ha avuto un ruolo sociale, culturale ed economico, sede di un importante iniziativa economica tesa alla valorizzazione delle eccellenze calabresi, prodotti di nicchia realizzati da veri appassionati che trovano difficoltà ad approcciare i mercati nazionali ed esteri.

All’interno della struttura da tempo  svolgono le attività alcune Associazioni senza finalità lucrative ma in realtà l’attività svolta è stata di carattere culturale e formativo, nulla a che vedere con la promozione delle produzioni locali a Km 0 e  con il mercatino dei contadini, che pure erano nella finalità del centro agroalimentare dalla sua nascita.

Mec Calabria Zumpano

Nella stessa struttura da un paio di anni opera la rete di imprese Itfood. Italian Typical Food, con un paniere agroalimentare di aziende del territorio, con la finalità della commercializzazione delle loro produzioni sui mercati esteri. Solo ora però sulla base di un fine progetto imprenditoriale e una programmazione a medio lungo termine sembra prendere vita in questa struttura un’iniziativa di grande valenza, che avrà senz’altro una positiva ricaduta sul territorio sia in termini economici che occupazionali.

Dice Gianni Guido: «una regione che ha 280 prodotti tipici riconosciuti dal Ministero delle politiche agricole e forestali ha necessità di uno slancio, perché proprio nei momenti più difficili si possono aprire prospettive positive ed opportunità che le singole aziende non riescono da sole a cogliere, la forza dell’iniziativa è proprio nello stare insieme ottimizzando i costi della logistica e della comunicazione e nello stesso tempo fare sinergia, assumendo un potere contrattuale differente, più incisivo nei confronti dei centri di acquisto nazionali ed esteri».

L’altra intuizione del promotore è stata quella di mantenere, anzi di rafforzare la presenza  di quel mondo associativo che opera nell’ambito della cultura agroalimentare, della valorizzazione del territorio e dell’enogastronomia. Infatti sono approdate al centro agroalimentare di eccellenza Mec, l’Associazione scientifica Biologi senza frontiere, l’Accademia Italina del peperoncino, l’Unione regionale cuochi Calabria, l’International Sommelier Foundation, l’Associazione Maitre italiani ristoranti ed alberghi, la Federazione italiana cuochi, l’Accademia delle tradizioni enogastronomiche di Calabria. Messa in questi termini  l’iniziativa nasce dunque con i migliori auspici. (fv)

ZUMPANO (CS) – In mostra “L’energia in uno scatto”

31 dicembre 2018 – Fino al 4 gennaio a Zumpano, presso la sede di Omnia Energia, la seconda edizione della mostra fotografica L’energia in uno scatto.

Organizzata da Omnia Energia, la mostra è composta dagli scatti fotografici che hanno vinto il contest lanciato nel periodo estivo dall’Azienda stessa.

I vincitori sono Alessandro Crusco, Giorgio Terracina, Maria Rosaria Valenti, Guido Guglielmelli, Salvatore Viapiana, Mario Perri, Silvia Greco, Paolo Muto, Rosario Scalzo, Salvatore Cameriere, Antonio Oliva e Gianni Infusino. (rcs)