;
Corrado Calabrò

Al poeta Corrado Calabrò il Premio Bertrand Russell dell’UniMediterranea

Un nuovo, prestigioso riconoscimento per il poeta e giurista Corrado Calabrò, grande orgoglio della Calabria, riconosciuto in tutto il mondo: l’Università Mediterranea di Reggio gli ha assegnato il premio Bertrand Russell “ai Saperi Contaminati”. È il premio istituito dalla Fondazione Mediterranea in partnership con la Facoltà di Ingegneria dell’Università Mediterranea che viene assegnato ogni anno a personalità del mondo della cultura. Calabrò ha ricevuto l’ambito riconoscimento per la sua attività letteraria e poetica che ha fatto da pendant al suo prestigioso percorso professionale nella magistratura. Com’è noto, il prof. Corrado Calabrò, reggino innamorato perso della Calabria e del suo mare, è stato per lunghi anni al vertice della magistratura amministrativa fino al Consiglio di Stato, senza mai, per questo, trascurare la sua straordinaria capacità di “poetare”. La poesia di Calabrò accarezza l’anima e induce alla riflessione mescolando amore e passione con tenerezza e realtà, tecnologia con sentimento, suggestione con vita reale.

Premio Russell a Corrado Calabrò

La cerimonia di consegna del Premio oggi pomeriggio a Reggio a Palazzo Zani, nella biblioteca di Giurisprudenza. Calabrò è stato accolto dal direttore del Dipartimento Digies Massimiliano Ferrara, dal presidente della Fondazione Mediterranea Vincenzo Vitale, dal presidente del comitato scientifico della stessa fondazione Antonino Monorchio, da Giuseppe Barbaro (Dipartimento Diceam) e da Raffaello Abenavoli, segretario della Fondazione, con relazioni di Pino Bova, presidente del Circolo culturale Rhegium Julii, e dell’avv. Nico D’Ascola. Una magnifica lectio magistralis dello stesso Calabrò ha coronato la serata. (rrc)