CROSIA (CS) – L’IC attiva lo sportello d’ascolto psicologico

L’Istituto Comprensivo di Crosia Mirto, guidato dalla dirigente scolastico Rachele Anna Donnici, ha attivato uno sportello psicologico.

Si tratta di uno spazio organizzato per gli studenti e i docenti che desiderano affrontare problematiche personali, quali difficoltà emotive, di relazione, insicurezza, sfiducia, difficoltà di integrazione, rapporti conflittuali, solitudine, scarsa autostima, stress, eccetera. Il dott. Michele Forciniti, psicoterapeuta e psicologo clinico e scolastico, sarà disponibile per affrontare problematiche scolastiche, come dsa, mancanza di motivazione, paura per prove e verifiche, difficoltà di concentrazione, di attenzione e memoria e di apprendimento in generale, dubbi sulle scelte scolastiche. 

L’incarico per la realizzazione dello sportello psicologico, nonché per la realizzazione di percorsi tematici mirati alla gestione del Covid-19 e attività psico-educative con i ragazzi, i genitori e gli insegnanti appartenenti alla scuola secondaria di I grado è stato affidato al dottor Forciniti.

In particolare, tale percorso che si realizzerà in presenza, mira ad accogliere e sostenere gli alunni, cercando di favorire la buona comunicazione e stimolarli in questo esercizio. Sarà compito del professionista ascoltare dubbi e richieste, aiutare a riconoscere, esprimere e gestire adeguatamente le proprie emozioni, oltre che orientare verso modelli relazionali e comportamentali positivi con i coetanei e il mondo degli adulti. La dirigente Donnici ha evidenziato che <<si cercherà di abituare il discente al confronto/dialogo su tematiche esistenziale al fine di sanare e risolvere conflitti e disagi>>. 

Come accennato, nel corso dell’anno scolastico, verranno sviluppati percorsi tematici mirati alla gestione del Covid-19. In particolare l’attenzione verrà posta su argomenti quali: la psicologia dell’emergenza, il riconoscimento, l’espressione e la gestione delle emozioni, il distanziamento sociale e relazioni interpersonali; il rispetto per sé, per gli altri e per le norme anti-Covid-19.

Si lavorerà per sostenere la crescita e formazione personale e sociale dello studente, incrementare le capacità decisionali, di autocontrollo e di autostima, abituare l’alunno all’acquisizione di un valido metodo di studio che lo agevoli durante il corso di formazione. Durante il percorso, che durerà fino al termine dell’anno scolastico, si terrà conto dell’allievo come persona nella sua globalità, dei suoi nuovi bisogni educativi, di maturazione interiore, di modelli di riferimento e di valori, di supporti e di difese adeguati contro la costante aggressione di messaggi diseducativi che giungono quotidianamente. Si darà un aiuto agli studenti in difficoltà di apprendimento/rendimento mediante l’utilizzo di ausili e programmi specifici.

Non mancheranno informazioni riguardo alle problematiche relative ai dsa. Si interverrà per conciliare le esigenze della sfera didattico/cognitiva con quella della sfera affettivo/motivazionale. Si daranno indicazioni sulle strategie didattiche che tengano conto delle varie difficoltà. Si forniranno indicazioni ai genitori in merito a eventuali percorsi diagnostici da intraprendere. Verranno date indicazioni didattiche e metodologiche agli insegnanti in relazione al tipo di situazione segnalata, in presenza o meno di una certificazione medica. Si progetteranno percorsi di lavoro, a casa e a scuola, che tengano conto di esigenze educative speciali e che consentano di ottimizzare il lavoro svolto a scuola. (rcs)

Alla Scuola “Via del Sole” di Mirto il 2° Premio nazionale GeoRanger

Prestigioso riconoscimento all’Istituto Comprensivo Via del Sole di Crosia Mirto, che ha ottenuto il secondo premio nell’ambito del Concorso GeoRanger – Geografia & Ecologia: tutti insieme per l’ambiente indetto da De Agostini per l’anno scolastico 2019/2020.

«Bellissimo e significativo riconoscimento alla scuola!» Ha esordito in questi termini la dirigente Rachele Anna Donnici, nel commentare l’ennesimo risultato ottenuto dalla scuola crosimirtese.

«Gli alunni della classe VA di Via del Sole – ha aggiunto – grazie a un lavoro di sintesi e raccolta dati fatto sull’eco-sostenibilità, sono destinatari di questo importante premio. Un gioco di squadra. Un lavoro sinergico fra docenti, collaboratori e alunni». 

Tanta gioia da parte di dirigente, alunni, genitori, insegnanti  e collaboratori scolastici di “Via del Sole”. Il Premio, di 2.500 euro, potrà essere utilizzato per acquistare materiali o servizi a scelta della stessa scuola.

«Il nostro plesso – hanno riferito i protagonisti della scuola situata nella zona sotto-ferrovia della popolosa frazione Mirto – ha iniziato a salvaguardare l’ambiente, partendo dal cortile della scuola». Non basta. Oltre alla pulizia di quest’ultimo, si sono adoperati a concimare con il letame l’orto didattico che circonda il plesso scolastico.  Questa sorta di giardino/vivaio è stato metodicamente annaffiato, ma anche utilizzato dagli alunni per effettuato lezioni all’aperto, all’ombra degli alberi secolari. Gli stessi allievi hanno raccolto e mangiato i frutti autoprodotti. Nella scuola “Via del Sole”, appartenente all’IC Crosia, vengono rispettati gli animali presenti nel cortile, per di più, è stato realizzato uno spazio per la pet therapy.

Da non sottovalutare quest’ultima azione, in quanto «può essere considerata – ha spiegato la dirigente Donnici – come una metodologia didattica che consente ai bambini ‘speciali’ di avere un contatto diretto con gli animali, permettendo di creare un clima più armonioso».

Il Comprensivo crosiota è l’unico nel territorio ad aver realizzato uno spazio per questa tipologia di attività. I piccoli allievi hanno strutturato un “giardino per gli animaletti” con idee semplici ma creative, utilizzando materiale riciclato. Infatti, sono presenti le tartarughe d’acqua, i girini, le rane, i conigli e altre specie di animali.

«La natura ha bisogno di noi – hanno affermato gli alunni – così come noi abbiamo bisogno della natura». In sintesi, gli alunni di Via del Sole hanno lavorato, studiato, riciclato, piantato alberi, coltivato l’orto e  concimato il terreno con gli scarti. Ma, allo stesso tempo, divertendosi, hanno mangiato i prodotti offerti dalla terra e giocato tra gli alberi. Inoltre, amando tutte le forme di vita, hanno imparato a rispettare i tempi della natura. 

Intanto, neanche l’azione formativa degli educatori  si ferma. Nei giorni scorsi, infatti, la dirigente Donnici e una docente della stessa istituzione scolastica della cittadina ionica, hanno partecipato, tramite l’Usr Calabria al Laboratorio formativo Educatori per la sostenibilità. 

Ma anche il lavoro in sinergia con le altre scuole del territorio prosegue. Il  Comprensivo Crosia Mirto fa parte delle Rete Green nazionale. In ambito provinciale, la dirigente Donnici sta proseguendo il lavoro, insieme alle altre 39 scuole associate alla rete Scuole Green della provincia di Cosenza, allo scopo di mettere a sistema le buone pratiche che ogni scuola promuove al proprio interno in tema di sostenibilità.  (rrm)

 

CROSIA – Venerdì torna la Festa dell’Emigrante

Venerdì 19 luglio, a Crosia, al via la 38esima edizione della Festa dell’Emigrante, organizzata dal Comitato Civico.

Si tratta di una delle più longeve e continuative manifestazioni popolari che, ogni anno, dal lontano 1981, si tiene a Crosia Mirto, in via della Scienza. Quest’anno, sarà la musica popolare metropolitana a fare da cornice alla tre giorni di iniziative che si concluderanno domenica 21 luglio, con il concerto di Livio Cori, reduce dal grande successo dell’ultimo Sanremo in duetto con Nino D’Angelo.

Si parte venerdì, alle 20.00, con il tradizionale pubblico incanto, un appuntamento vissuto a pieno dai tanti emigrati che ritornano per le loro ferie che ricorda antiche e profonde storie dei paesi dell’entroterra della Valle del Trionto, e che sarà ripetuto ad apertura di tutte e tre le serate.

A seguire, alle 21.30 lo spettacolo della Crazy Fitness Style di Giusi Curcio.

Sabato 20, dopo l’incanto, il concerto dei Suoni Caotici, riconosciuta come una delle migliori cover band calabresi dei Nomadi. E poi, l’atteso gran finale di Domenica 21 Luglio.

La cerimonia di chiusura sarà aperta dalla Santa Messa dell’emigrante, alle ore 19.30, e poi le nuove trame della festa con il concerto live di Livio Cori. (rcs)