STILO (RC) – Domenica si presenta il libro “Per la Calabria Selvaggia”

Domenica 31 luglio, a Stilo, alle 21.30, è in programma la presentazione del libro Per la Calabria Selvaggia di Raffaele Gaetano, edita da Laruffa.

L’evento rientra nell’ambito della manifestazione “Mercato Medievale”, organizzata dalla Pro Loco di Stilo, con il patrocinio del Comune.

Oltre all’Autore dei due libri su Lear, all’incontro moderato dal giornalista Francesco Sorgiovanni, parteciperanno il sindaco di Stilo Giorgio Antonio Tropeano, l’antropologo Matteo Enia, il presidente della Pro Loco Mimmo Scarfò e l’editore Roberto Laruffa.

Lo speciale “salotto letterario” en plein air, sarà caratterizzato anche dalla esibizione musicale del Trio ucraino, composto da una intera famiglia di profughi ospitati a Stilo. Marito e moglie celebri musicisti, il primo, violinista componente dell’orchestra nazionale di Kiev e la seconda maestra di pianoforte. Insieme a questi, il figlio di 12 anni, violinista come il padre, autentico bambino prodigio.

Con la nuova edizione di Per la Calabria Selvaggia, di Raffaele Gaetano (la prima è stata finanziata da un ente, pubblicata da un altro Editore e non era in commercio) continua l’opera di divulgazione di ciò che Edward Lear scrisse e fece per l’estremo sud della Calabria. Nel tempo, si approfondiscono i risvolti di quel viaggio, non limitandosi più alla semplice traduzione del Diario, si scoprono nuovi aneddoti, e vengono alla luce disegni inediti, come in quest’ultimo libro, che ne contiene ben 109. (rrc)

A Riace è partita la 26esima edizione della Scuola Nazionale di Astronomia

A Riace è partita la 26esima edizione della Scuola Nazionale di Astronomia, in programma fino al 31 luglio, e organizzata dal Ministero dell’Istruzione, Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione – Direzione generale per gli ordinamenti scolastici, la valutazione e l’internazionalizzazione del Sistema Nazionale di Istruzione, la Società Astronomica Italiana, nell’ambito del Protocollo d’intesa MI/SAIt, in sinergia con la Città Metropolitana di Reggio Calabria, in collaborazione con l’Istituto Nazionale di Astrofisica.

La Scuola, il cui tema di quest’anno è Sulle Orme di Dante un percorso didattico di Astronomia,Astrofisica, Cosmologia, si svolgerà anche a Stilo, e ha l’obiettivo di evidenziare il nesso tra lo sviluppo delle conoscenze scientifiche ed il contesto storico e filosofico in cui tale sviluppo si colloca.

La scuola, dunque, intende da un lato proporre la dimensione scientifica della Divina Commedia e dall’altro evidenziare i presupposti che sono alla base del metodo scientifico. Il fondamento dell’indagine scientifica è lo stupore e la meraviglia, chissà Dante, con le sue capacità speculative con la “meraviglia” e senso del mistero che pervadono la sua opera, dove sarebbe arrivato se fosse vissuto nel ventunesimo secolo.

All’inaugurazione, che è stata occasione, anche, per premiare i ragazzi vincitori delle Olimpiadi Nazionali di Astronomia e la squadra che rappresenterà l’Italia alle Olimpiadi internazionali, in programma a ottobre a Matera, ha partecipato il consigliere Delegato della Città Metropolitana di Reggio Calabria Carmelo Versace, e il sindaco di Reggio, Giuseppe Falcomatà, in video collegamento, che ha portato i saluti all’assemblea ringraziando i promotori e tutto il team del Planetario Pythagoras, sottolineando il gran lavoro della direttrice, Angela Misiano e l’importanza che riveste il Premio Cosmos sostenuto, convintamente, anche dalla Città Metropolitana.

«Un grande onore essere qui – ha dichiarato il consigliere Versace – soprattutto per rendere il giusto tributo al valore scientifico ed allo straordinario lavoro che ormai da anni il Planetario Pythagoras, con la sua Direttrice Professoressa Angela Misiano, porta avanti sul nostro territorio

«Un’esperienza davvero importante – ha aggiunto – che la Città Metropolitana, su preciso indirizzo del sindaco Falcomatà, sostiene con convinzione ed entusiasmo, e che ogni anno produce risultati eccellenti sul piano didattico e soprattutto per la grande capacità di coinvolgere i giovani studenti delle scuole reggine e renderli protagonisti in prestigiosi contesti nazionali ed internazionali».

«A tutto il team del Planetario – ha concluso Versace – e soprattutto agli studenti che anche quest’anno hanno portato alto il vessillo della nostra Città Metropolitana nel contesto delle Olimpiadi di Astronomia va un sincero plauso e le felicitazioni da parte dell’Amministrazione e dell’intera comunità reggina». (rrc)

Bivongi, Pazzano, Mongiana e Stilo stipulano accordo per realizzare “L’itinerario Minerario”

Realizzare l’itinerario minerario e dell’archeologia industriale sul territorio delle Reali Ferriere di Stilo. È questo l’obiettivo dell’accordo di paternariato stipulato dai Comuni di Bivongi, Mongiana, Pazzano e Stilo, che prevede una spesa complessiva di 1.500.000 di euro finanziata dalla Regione Calabria a seguito della deliberazione n. 276 del primo luglio 2019.

A sottoscrivere l’importante documento, che dà forma al il progetto di promozione, definizione e sostegno dell’iniziativa finalizzata a presentare proposte alla Regione Calabria nell’ambito dei “Progetti strategici per la valorizzazione dei Beni Culturali della Calabria, sono stati i componenti della Commissione Straordinaria di Stilo, Maurizio Ianieri, Roberto Micucci e Rosanna Pennestrì, Vincenzo Valenti, sindaco di Bivongi, presente con il vice Francesco Passarelli, Franco Valenti, sindaco di Pazzano e Francesco Angilletta, sindaco di Mongiana. 

Il tutto si è concretizzato dopo la presa d’atto degli esiti della procedura concertativa avvenuta tra la Regione Calabria, il Mibac e i Comuni nell’ambito dei progetti strategici per la valorizzazione dei Beni Culturali della Calabria. 

Le amministrazioni comunali interessate si sono pertanto incontrate presso il Comune di Stilo per firmare il protocollo d’intesa, attraverso un programma di azioni condivise di recupero, promozione e valorizzazione territoriale al fine di poter rappresentare i valori in forma omogenea, sinergica, integrata e condivisa. 

Alla firma dell’accordo di partenariato, che vede il Comune di Pazzano quale ente capofila, seguirà lo studio di fattibilità e, successivamente, la progettazione esecutiva delle opere con la possibilità di avviare i lavori entro il mese di settembre di quest’anno. I lavori, in particolare riguarderanno la realizzazione del Museo multimediale della cultura del territorio da ubicarsi nei locali storici dell’ex Convento dei Francescani a Stilo, che consentirà la valorizzazione dello stesso complesso, acquisizione e restauro della Fonderia e sistemazione area di pertinenza a Pazzano, completamento restauro, consolidamento, fruibilità e messa in rete dei beni di archeologia industriale a Bivongi, completamento fonderia miglioramento strutturale e multimediale del Mufar a Mongiana. (rrc)

STILO (RC) – Quest’anno la Simana Santa si celebra “via streaming”

Quest’anno, a Stilo, a causa dell’emergenza sanitaria non si festeggerà, come di consueto, la Simana Santa, una tra le manifestazioni religiose più suggestive della cittadina e che si svolge nel corso della Settimana Santa.

Tuttavia, don Giovanni Coniglio, parroco della Chiesa, ha annunciato un calendario degli eventi che saranno celebrati a porte chiuse – e in streaming per i fedeli, grazie alla collaborazione del blogger Mario Forenza -.

Le celebrazioni, tradizionalmente, cominciano il giovedì Santo: nel pomeriggio, nella Chiesa di San Giovanni, vengono benedette le gucciadate – ciambelle di pane -; una volta terminate le funzioni del giorno, dalla Chiesa di San Giovanni si dipartono, in tre o più turni, penitenti con pesanti croci sulle spalle per attraversare, a piedi nudi, le vie del paese.

Il venerdì Santo, è in programma la processione della Addolorata, che inizia la sera dalla Chiesa di San Domenico fino alla Chiesa di San Giovanni, dove cominciano le cosiddette tre ore d’agonia, che consistono in tre ore di preghiera davanti al Crocifisso con intervalli di musiche e canti dalle origini testuali remote e sconosciute.

Il giorno dopo, Sabato Santo, è prevista la processione del Cristo Morto nel monumentu, un baldacchino adornato di veli, velluti, fiori e graziose figure angeliche. A questa processione partecipano, inoltre, quasi tutti gli abitanti di Stilo, che recano in mano le “gucciadate”, che sono ciambelle di pane, benedetto il pomeriggio del giovedì, appese su croci di canna appositamente lavorate dalla gente del posto.

Il giorno dopo, domenica mattina, iorno di Pasqua, la classica “Confronta”, nella piazza principale del paese. Lunedì dell’Angelo è Galilea.

STILO (RC) – La 23esima edizione del Palio di Ribusa

Al via, a Stilo, la 23esima edizione del Palio di Ribusa – Festival del Rinascimento Calabrese, una fiera antica che si rinnova, ogni anno, la prima domenica di agosto e il sabato precedente.

Tema di quest’anno, la Potenza, che conclude la trilogia iniziata nel 2017 con l’Amore, continuata nel 2018 con la Sapienza. La Potenza, inoltre, è il primo dei Prìncipi Solari della Città del Sole di Tommaso Campanella, il filosofo nato a Stilo nel 1568.

L’11 agosto, infatti, in occasione dei 350 anni dalla morte di Tommaso Campanella, in scena lo spettacolo, in anteprima nazionale, L’ostinato.

Inizialmente, la kermesse stilese era nata in omaggio a S. Giorgio, divenuto in seguito protettore di Stilo, ma il cui culto era già diffuso nel territorio dell’università. Oggi, la rievocazione storica del Palio di Ribusa si svolge ogni anno la prima domenica d’agosto e nei giorni precedenti, e si articola in giornate di spettacolo, intrattenimento e approfondimento (cortei storici, musiche di corte, giullarate, contastorie, cartomanti e chiromanti, sbandieratori, banchetti storici, cavalieri e dame). Infine vi è la competizione.

Si parte questo pomeriggio, alle 18.00, nella Piazzetta del Duomo, con il teatro nazionale die Burattini di Adriano Ferrariolo, mentre sabato 3 agosto, la giornata sarà arricchita dall’apertura del mercato storico delle arti e dei mestieri di Donna Cinzia Franceschelli, dei banchetti di cibo da strada, dall’animazione a cura di musicisti e giullari, e dallo spettacolo di volo dei rapaci a cura dei Falconieri dell’Irno.

Alle 21.00, con partenza da Piazza San Giovanni, comincerà il corteo che inaugurerà il Palio di Ribusa, a cui seguirà la cerimonia del giuramento, investitura e vestizione dei cavalieri della contea di Stilo e dei suoi Casali davanti al sagrato della Chiesa di San Francesco con i cavalieri del mito. Ancora,  dopo l’abbinamento di cavalli e cavalieri e la benedizione solenne, l’apertura della 23esima edizione del Palio di Ribusa da parte delle autorità.

Alle 23.30, a Piazza San Giovanni, l’evento-spettacolo Il potere del fuoco, a cura del Gruppo Storico Teatranti Brancaleone.

Domenica 4 agosto, si parte alle 11.00 con l’animazione itinerante con sbandieratori, musici e giullari; alle 17.00, a Piazza San Domenico, la partenza del Gran Corteo Storico con tutti i gruppi.

Alle 18.00, all’Area Canne, La Giostra della Ribusa con i giochi cavallereschi, mentre alle 21.00, per tutto il centro storico, in itinere, animazione con gruppo di musici e giullari; spettacolo di volo di rapaci, trampolisti, sbandieratori, giocolieri, trombonieri santissimo sacramento, spadaccino, sputafuoco e mangiafuoco, danza storia e mercato di antichi mestieri.

Alle 23.30, a Piazza San Giovanni, lo spettacolo-evento conclusivo del Palio di Ribusa Animus a cura della Compagnia Teatro del Ramino. Un racconto ancreatrale, che ripercorre il cammino umano segnando l’alfa e indicando l’omega.

A chiudere in bellezza l’edizione 2019, i fuochi d’artificio. (rrc)

 

 

STILO (RC) – Al via la Scuola estiva di Astronomia

Al via, a Stilo, la 24esima edizione della Scuola estiva di Astronomia.

Questa Scuola è organizzata dalla Società Astronomica Italiana, che ha il privilegio di collaborare, attraverso vari protocolli di intesa, con la Città Metropolitana di Reggio Calabria fin dal 1994 e che, attraverso un’articolata convezione, dal 2004 ha la responsabilità scientifica del Planetarium Pythagoras, assieme all’Ente Città Metropolitana, alla Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e la Valutazione del Sistema Nazionale di Istruzione del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, all’Istituto Nazionale di Astrofisica ed al Comune di Stilo.

Il tema generale della scuola è Astronomia e Astrofisica nella progettazione di percorsi formativi e, questa edizione, si concentrerà sul tema Uno sguardo verso l’infinito. Scienza, poesia, arte.

Il tema proposto da un lato vuole rendere omaggio, a duecento anni della sua composizione, ad una delle liriche più intense e significative di tutta la letteratura italiana: l’Infinito di Giacomi Leopardi e dall’altro intende favorire l’acquisizione delle conoscenze e dei metodi propri della discipline scientifiche e consentire ai docenti di guidare gli studenti ad approfondire le interazioni tra le diverse forme del sapere, assicurando la padronanza dei linguaggi, delle tecniche e delle metodologie relative.

Quanto programmato all’interno della scuola è in linea con il profilo culturale educativo previsto dalle Indicazioni Nazionali che sollecitano i docenti a sviluppare negli allievi le conoscenze necessarie per cogliere la complessità e la specificità dei processi formativi all’interno di un quadro culturale che, riservando attenzione, anche, alle discipline umanistiche, consente di cogliere le intersezioni tra i vari saperi e di elaborare una visione critica della realtà che permetta ai giovani affrontare i problemi e le tematiche complesse associate al ruolo della scienza nella nostra società.

La Scuola, a carattere residenziale, riservata a trenta docenti provenienti da tutta Italia, si svolgerà presso la gradevole struttura dell’Hotel Città del Sole di Stilo.

La cerimonia inaugurale, alla presenza delle Autorità, si terrà lunedì 22 Luglio ore 17.00 con la conferenza di apertura del prof Roberto Buonanno sul tema: I Pericoli dall’infinito.

Le Istituzioni che organizzano la scuola, nel loro Statuto non hanno solo la didattica ma, anche, quello di promuovere e diffondere gli studi e la conoscenza dell’Astronomia, pertanto, le scuole estive rappresentano, anche una modalità di divulgare la scienza e in questa ottica sono previste delle conferenze aperte alla cittadinanza.

Contestualmente alla Scuola, si svolgerà lo Stage nazionale di preparazione alle Olimpiadi Internazionali di Astronomia, in programma a Piatra Neamt (Romania), dal 19 al 27 Ottobre 2019.

Della squadra italiana, costituita da cinque elementi, fanno parte Altomonte Vittoria (Liceo Scientifico “Euclide”, Bova Marina), Cama Andrea e Carbone Marco (Liceo Scientifico “Leonardo da Vinci”, Reggio Calabria). (rrc)