A Bisignano il forum tematico del Gal Valle del Crati sulla Filiera del Fico

Domani pomeriggio, a Bisignano, alle 17.30, nella Sala Consiliare del Comune, si terrà un nuovo appuntamento sul progetto Agricoltura Informata – 1°stralcio del Gal Valle del Crati.

L’evento rientra nell’ambito dell’opera di informazione e divulgazione programmata nel Piano di Azione Locale del GAL “Valle del Crati” che, nell’ambito del progetto “Agricoltura informata” Intervento 1.2.1, ha attivato continue iniziative di animazione territoriale, al fine di favorire una diffusa partecipazione alle attività di progetto.

L’evento divulgativo sarà aperto dai saluti introduttivi di: Francesco Fucile, Sindaco di Bisignano; Francesco Chiaravalle, Assessore all’Agricoltura del Comune di Bisignano; Marcello Prezioso, Coordinatore del Consorzio di Tutela “Fichi di Cosenza DOP”; Francesco Turano, Presidente del Gruppo di Azione Locale “Valle del Crati”.

Seguiranno gli attesi interventi degli esperti: Pierfranco Costa, Responsabile del PAL Valle del Crati; Angelo Rosa, Consigliere di Amministrazione del GAL Valle del Crati; Prof. Rocco Mafrica, Docente del Dipartimento di Agraria dell’Università di Reggio Calabria, che si collegherà da remoto. Modera il giornalista enogastronomico Valerio Caparelli.

Concluderà i lavori del forum l’Assessore all’Agricoltura della Regione Calabria, Gianluca Gallo, anch’egli con un collegamento online. (rcs)

Al via i seminari formativi del Gal Valle del Crati sulla filiera vitivinicola

Partono oggi, nella sede del Gal Valle del Crati, a Rose, il primo degli eventi formativi dedicati alla filiera vitivinicola.

Il primo incontro, dal titolo Potatura tradizionale e la potatura Conservativa, principi e basi di metodo, sarà tenuto dall’esperto Giulio Caccavello.

A seguire il tema, questa volta presso l’azienda “Terre di Balbia” di Altomonte (CS), si terranno altri due appuntamenti, che avranno come indirizzo “La potatura Conservativa: la potatura invernale” (svolgimento il 13 dicembre 2022) e “La potatura Conservativa: selezione dei germogli” (svolgimento il 28 aprile 2023).

Sulle opportunità e la realtà della filiera vitivinicola calabrese, soprattutto per l’importanza che il settore riveste sempre più nell’economia regionale, al fine di valorizzare le produzioni calabresi e di tutelare le tradizioni rurali e la cultura del vino, il GAL Valle del Crati ha coinvolto anche l’esperto Gennaro Convertini che, nei giorni 16 gennaio 2023 e 30 gennaio, sempre alle ore 17, terrà su Piattaforma Zoom due incontri sul tema La normativa di tutela dei vini calabresi e il Disciplinare “Terre di Cosenza” e “Marketing e vendita in azienda.

Il percorso, presentato presso le Scuderie del Castello di Serragiumenta ad Altomonte, è orientato al trasferimento di informazioni agli addetti del settore vitivinicolo sulla sostenibilità e il miglioramento delle prestazioni globali dell’azienda, con particolare attenzione per le tecniche di potatura.

Gli incontri informativi rientrano nelle attività programmate nell’ambito del Progetto “Agricoltura Informata” – II° Stralcio del Pal Valle del Crati – Mis. 19.02 – Int. 1.2.1 “Sostegno per progetti dimostrativi ed azioni di informazione” e vi possono partecipare tutti coloro che hanno esigenze specifiche e che rientrano nei principi richiamati dalla Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità e inclusi, in particolare, all’Art. 9 della stessa.

A Tal proposito, il Gal Valle del Crati, invita a telefonare al numero 0984 903161 o ad inviare una mail all’indirizzo gal@galcrati.it  esplicitando le proprie necessità, in modo da poter porre in essere tutte le iniziative opportune alla piena fruizione dei servizi informativi.

Sempre oggi, alle 17, sulla Piattaforma Zoomm incontro con l’esperto Rocco Mafrica, docente del Dipartimento di Agraria dell’Università di Reggio Calabria, che illustrerà I modelli della moderna coltivazione del mandorlo. (rcs)

Il Gal Valle Crati sostiene sviluppo delle aziende agricole con un bando

Il Gal Valle del Crati, ha pubblicato un bando destinato all’ammodernamento, all’innovazione delle aziende agricole, finalizzati al miglioramento della competitività, della qualità delle produzioni, della sostenibilità aziendale, il cui termine è previsto per il 30 novembre per aderirci.

Attraverso questo intervento il Gal intende sostenere i processi di miglioramento delle prestazioni economiche e di sostenibilità climatico-ambientali delle imprese agricole e di quelle che operano nella trasformazione, commercializzazione e vendita e/o sviluppo dei prodotti agricoli. 

All’iniziativa inclusa in questo bando, con la modulistica scaricabile all’indirizzo www.galcrati.it, che prevede un cofinanziamento pari al 50% della somma richiesta, potranno partecipare tutte le aziende agricole ricadenti dell’area Leader “Valle del Crati”, composta dai comuni di: Acquappesa, Altomonte, Bisignano, Cervicati, Cerzeto, Cetraro, Fagnano Castello, Fuscaldo, Guardia Piemontese, Lattarico, Luzzi, Malvito, Mongrassano, Montalto Uffugo, Paola, Roggiano Gravina, Rose, Rota Greca, San Benedetto Ullano, San Fili, San Marco Argentano, San Martino di Finita, San Vincenzo la Costa, Santa Caterina Albanese, Tarsia, Torano Castello. (rcs)

Il Gal Valle del Crati pubblica bando di sostegno economico per le aziende agricole

Il Gal Valle del Crati ha reso noto che sul proprio sito istituzionale è pubblicato un bando rivolto alle aziende agricole (Bando n. 1C – Intervento 4.1.1) destinato ad erogare 836.365,69 euro di risorse finanziarie pubbliche.

La scadenza del bando è prevista per il 27 gennaio 2022 e le risorse messe a disposizione potranno sostenere al 50% investimenti materiali e immateriali destinati ad ammodernare, ristrutturare, innovare e migliorare la propria competitività, oltre la qualità delle produzioni e la sostenibilità aziendale.

I progetti oggetto della domanda di sostegno dovranno essere realizzati in uno dei 26 comuni che compongono l’area di pertinenza del G.A.L. “Valle del Crati” e specificatamente: Acquappesa, Altomonte, Bisignano, Cervicati, Cerzeto, Cetraro, Fagnano Castello, Fuscaldo, Guardia Piemontese, Lattarico, Luzzi, Malvito, Mongrassano, Montalto Uffugo, Paola, Roggiano Gravina, Rose, Rota Greca, San Benedetto Ullano, San Fili, San Marco Argentano, San Martino di Finita, San Vincenzo la Costa, Santa Caterina Albanese, Tarsia e Torano Castello.

Il beneficio offerto alle aziende agricole di questi territori potrà consentire un progresso capace di aumentare le prestazioni economiche e la competitività delle attività, oltre a migliorare la sostenibilità globale dei processi delle aziende attraverso investimenti indirizzati: all’introduzione di miglioramenti strutturali, tecnologici, logistici indirizzati al mantenimento qualitativo del prodotto ed alle fasi di trasformazione, commercializzazione, vendita; al miglioramento della qualità delle produzioni agricole; alla modernizzazione dei sistemi di vendita, con la realizzazione o il completamento della filiera corta che miglioreranno i sistemi di vendita diretta (es. punti vendita aziendali); all’incentivazione dell’innovazione in tutti gli anelli delle filiere; alla razionalizzazione ed efficientamento nell’utilizzo di fattori produttivi, inclusi i fattori infrastrutturali e strutturali; all’uso sostenibile dei suoli; all’introduzione di miglioramenti fondiari, tecnologici e di colture e pratiche agronomiche migliorative; al miglioramento delle condizioni fitosanitarie delle colture arboree attraverso l’uso di materiale certificato prodotto in ambiente controllato.

In considerazione dell’emergenza Covid-19 in atto e delle misure precauzionali necessarie, tutte le informazioni e gli approfondimenti relativi al bando ed eventuali incontri telematici possono essere richiesti tramite mail all’indirizzo: gal@galcrati.it. (rcs)

ROSE (CS) – Prorogati a febbraio i bandi del Gal Valle del Crati

Il Consiglio di Amministrazione del Gruppo di Azione Locale Valle del Crati ha deciso di prorogare, a febbraio 2021, i bandi rivolti ad aziende e Comuni del territorio.

La decisione è stata presa in considerazione delle difficoltà organizzative per la redazione dei progetti da presentare per la concessione di finanziamenti, impedimenti e problematicità conseguenti alle diverse priorità da affrontare in questo particolare periodo pandemico.

Nello specifico, le proroghe concesse per la presentazione delle domande sono a valere sui seguenti Bandi di selezione: n° 1A Intervento 4.1.1 Investimenti nelle aziende agricole, con scadenza prorogata al 04 febbraio 2021; n° 4 Intervento 7.4.1 – Investimenti per l’introduzione, il miglioramento o l’espansione di servizi di base a livello locale, con scadenza prorogata al 23 febbraio 2021; n° 5 Intervento 7.4.1 (Aree Interne) – Investimenti per l’introduzione, il miglioramento o l’espansione di servizi di base a livello locale, con scadenza prorogata al 23 febbraio 2021.

Per il Bando di selezione n° 5, si ricorda che i Comuni dell’area Leader interessati sono soltanto Fagnano Castello e Malvito, in quanto rientranti nella Strategia Regionale per le Aree Interne (Srai).

Le nuove date sono state concesse per consentire la presentazione di nuove domande a sostegno di investimenti mirati, specificati per singolo Intervento.

Nella sezione ”Bandi e Avvisi” del sito del GAL www.galcrati.it è possibile scaricare tutta la documentazione e le informazioni inerenti i suddetti bandi.

Gli avvisi vengono divulgati anche dalle Organizzazioni Professionali di categoria, sugli albi pretori dei Comuni dell’area Leader “Valle del Crati”, sul portale della Rete Rurale Nazionale, all’indirizzo www.reterurale.it, e sul portale del PSR Calabria, www.calabriapsr.it.

In considerazione dell’emergenza Covid-19 in atto e delle necessarie misure precauzionali indicate dall’Autorità governativa nazionale, tutte le informazioni e gli approfondimenti relativi ai bandi possono essere acquisiti tramite mail all’indirizzo gal@galcrati.it o telefonando al numero 0984/903161. (rcs)

Dal Gal Valle Crati quasi 1 milione di euro per le aziende agricole più colpite dal Covid

Una bellissima iniziativa, quella del Gal Valle del Crati, che ha messo a disposizione quasi 1 milione di euro da destinare alle aziende agricole appartenenti alle filiere più colpite, in particolare floricolo, zootecnico (bovino da latte e ovicaprino da latte), vitivinicolo DOP e IGP, diversificazione (agriturismo, fattorie didattiche e sociali).

L’idea è nata dalla volontà dei 13 Gal calabresi che, volendo fornire un contributo al sostegno delle aziende del proprio territorio, hanno affrontato immediatamente la problematica con l’assessore regionale all’agricoltura, Gianluca Gallo, e l’Autorità di Gestione del PSR, nel tentativo di approntare una strategia comune e coordinata.

A seguito di diverse riunioni, la prima delle quali tenutasi lo scorso 28 aprile, i Gruppi di Azione Locale si sono mostrati disponibili alla realizzazione di una “Misura speciale Covid”, individuando alcune somme dai propri Piani di Azione Locale da destinare all’iniziativa. Tuttavia, la Comunità Europea, nell’esaminare la Misura speciale proposta, evidentemente non prevista dai regolamenti europei in vigore per l’attuale programmazione, ha concesso la sua attuazione solo da parte delle Regioni e non dei Gal. Nonostante ciò, i Gal nel desiderio di sostenere i territori e il settore ed in un clima di ritrovata e fattiva collaborazione con l’Assessorato all’Agricoltura, hanno deciso di trasferire comunque all’Assessorato  le somme precedentemente individuate per l’iniziativa, affinché, insieme a quanto già reso disponibile dalla stessa Regione, si potesse predisporre un aiuto concreto per le aziende agricole appartenenti alle filiere che più hanno sofferto.

«La strada imboccata dal Gal Valle del Crati – ha commentato l’Assessore regionale all’Agricoltura, Gianluca Gallo – è segno di senso di responsabilità, ma anche di sincero amore verso la Calabria, oltre che di propensione al dialogo e alla collaborazione, per la definizione sinergica di misure in grado di aiutare l’agricoltura, che è poi la mission dei GAL. Andremo avanti seguendo questo metodo».

«Da sottolineare, inoltre – si legge in una nota – che il Gal Valle del Crati, per quanto concerne gli Enti pubblici del proprio territorio, ed in particolare i ventisei Comuni che lo compongono, aveva previsto nel proprio Piano di Azione Locale un bando, attualmente in pubblicazione, a valere sull’intervento 7.4.1, che si è rivelato utile anche in direzione del sostegno post Covid: a tal proposito, infatti, le azioni ammissibili possono essere indirizzate anche all’assistenza sanitaria, oltre che alle attività ludiche, ricreative, culturali, alla fruizione di spazi pubblici, alle fasce deboli e, in generale, alla fortificazione e ottimizzazione dei servizi ai cittadini». (rrm)

COSENZA – Il 19 febbraio scade il bando del Gal Valle del Crati per le aziende del territorio

Fino al 19 febbraio le aziende del territorio potranno fare domanda per il bando del Gal Valle del Crati. La decisione è stata presa dal Consiglio di Amministrazione del Gruppo di Azione Locale Valle del Crati, per consentire la presentazione di nuove domande a sostegno di investimenti mirati allo sviluppo della multifunzionalità delle aziende agricole per migliorarne la competitività e la redditività globale.

Le azioni previste dall’iniziativa consentono di poter realizzare interventi diversi nell’ambito delle attività agricole, nello specifico per: agriturismo (realizzazione di posti letto, punti di ristoro, sistemazione delle aree esterne); fattorie sociali (iniziative previste dall’agricoltura sociale); fattorie didattiche (servizi educativi); piccoli impianti di trasformazione e/o spazi aziendali per la vendita di prodotti aziendali non compresi nell’allegato I del Trattato; attività innovative che rientrano in quanto previsto dalla normativa (turismo eco-sostenibile, enogastronomico, enologico, ambientale, didattico, culturale, sportivo, esperienziale, benessere e cura del corpo con prodotti naturali ottenuti in azienda).

Le aziende agricole che intendono partecipare al bando, al momento della presentazione del progetto dovranno essere regolarmente iscritte agli elenchi regionali correlati all’investimento per cui si fa richiesta (Agriturismo – Fattorie Didattiche – Fattorie Sociali).

Le aziende interessate, possono presentare progetti esclusivamente nei comuni che compongono l’area di pertinenza del G.A.L. Valle del Crati, e specificatamente: Acquappesa, Altomonte, Bisignano, Cervicati, Cerzeto, Cetraro, Fagnano Castello, Fuscaldo, Guardia Piemontese, Lattarico, Luzzi, Malvito, Mongrassano, Montalto Uffugo, Paola, Roggiano Gravina, Rose, Rota Greca, S. Benedetto Ullano, San Fili, San Marco Argentano, San Martino di Finita, San Vincenzo la Costa, Santa Caterina Albanese, Tarsia, Torano Castello.

Gli interessati possono richiedere tutte le informazioni sul bando presso la sede del GAL sita a Rose in Via Carlo Alberto dalla Chiesa n. 37 (edificio scolastico), prenotando un appuntamento allo 0984/903161.

Il bando, che viene divulgato anche dalle Organizzazioni Professionali di categoria, è pubblicato sul portale del G.A.L., www.galcrati.it. (rcs)