REGGIO – Successo per il progetto di educazione alimentare nelle scuole della Camera di Commercio

Si è concluso, con successo, il progetto di educazione alimentare e promozione della produzione ortofrutticola dal titolo Frutta e verdura nelle scuole della Camera di Commercio di Reggio Calabria e che ha visto coinvolti 10 plessi scolastici per un totale di circa 600 bambini che hanno potuto concludere l’anno scolastico con una giornata di attività dedicata a conoscere le produzioni locali, grazie al coinvolgendo delle imprese che sono state impegnate a presentare i prodotti del nostro territorio.

L’attività si è svolta nell’ambito di un accordo più ampio definito tra il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari, Forestali ed Unioncamere nazionale, in virtù delle specifiche funzioni del Sistema camerale e delle esperienze acquisite nelle attività di promozione delle filiere e dei prodotti del Made in Italy, ed in considerazione delle molteplici interazioni con il mondo scolastico che caratterizzano l’operato delle Camere di commercio.

In particolare, le aziende che hanno ospitato i bambini hanno messo a disposizione un percorso didattico ed attività laboratoriali, per spiegare loro come si produce la frutta e la verdura curando poi la predisposizione di una merenda a base dei prodotti del territorio, che i bambini hanno potuto degustare sul campo.

«Abbiamo aderito al progetto perché riteniamo che l’educazione alimentare non possa prescindere dalla conoscenza dei prodotti del territorio e che, coinvolgendo sin da subito i consumatori più piccoli, si ha la possibilità di orientare i consumi di tutto il nucleo familiare  ha dichiarato il Presidente della Camera di commercio Antonino Tramontana –. Le Misure attivate con il progetto rappresentano importanti azioni di sensibilizzazione per favorire l’abitudine al consumo regolare di frutta, verdura e ortaggi freschi e far conoscere le filiere alimentari locali e i principi della lotta contro gli sprechi alimentari, mediante iniziative accattivanti e di coinvolgimento; inoltre le visite didattiche in presenza hanno rappresentato un importante segnale di ritorno alla normalità soprattutto per i bambini».

 Frutta e verdura nelle scuole è un programma promosso dall’Unione Europea, rivolto ai bambini che frequentano la scuola primaria (6-11 anni) e ha lo scopo di incrementare il consumo dei prodotti ortofrutticoli e di accrescere la consapevolezza dei benefici di una sana alimentazione attraverso: la divulgazione del valore ed del significato della stagionalità dei prodotti; il coinvolgimento delle famiglie affinché il processo di educazione alimentare avviato a scuola continui anche in ambito familiare; la diffusione dell’importanza della qualità certificata: prodotti a denominazione di origine (DOP, IGP) e produzione biologica; la sensibilizzazione degli alunni al rispetto dell’ambiente, approfondendo le tematiche legate alla riduzione degli sprechi dei prodotti alimentari. (rrc)

 

REGGIO – Si presenta il bando Mise su “Investimenti sostenibili 4.0”

Giovedì 12 maggio, alle 10.30, con un evento su scala nazionale in modalità webinar, organizzato dal Ministero dello Sviluppo Economico – Direzione Generale Incentivi alle Imprese in collaborazione con l’Azienda speciale In.Form.A. della Camera di commercio Reggio Calabria, sarà presentato il bando Investimenti Sostenibili 4.0.

Si tratta della misura che finanzia – fino al 60% a fondo perduto – programmi per la realizzazione di investimenti imprenditoriali innovativi e sostenibili, volti a favorire la trasformazione tecnologica e digitale delle aziende, al fine di superare la contrazione indotta dalla crisi pandemica e orientare la ripresa degli investimenti verso ambiti strategici per la competitività e la crescita sostenibile.
Le domande potranno essere presentate a partire dal 18 maggio 2022. Intervengono, dopo i saluti istituzionali di AntoninoTramontana, presidente della Camera di Commercio di Reggio e di Giuseppe Bronzino, direttore generale per gli Incentivi alle imprese – Mise, Alessandra De Angelis, Dgiai – Mise e Valentina Iannucci, Invitalia Spa. Modera Natalia Iadarola, Invitalia Spa. (rrc)

Camera di Commercio di Reggio: Imprese reggine sempre più orientate e sostenute a digitalizzazione

La Camera di Commercio di Reggio Calabria ha reso noto come le imprese reggine sono sempre più orientate e sostenute alla digitalizzazione e alla sostenibilità.

«La diffusione delle tecnologie – si legge in una nota – Ict rappresenta uno degli obiettivi fondamentali delle politiche dell’Unione Europea, basti pensare che dalla Missione 1 del PNRR relativa alla digitalizzazione (“M1 digitalizzazione, innovazione, competitività, cultura e turismo”) dovrebbe derivare una crescita economica pari a 3,9 punti percentuali di innalzamento del PIL reale rispetto allo scenario base nell’intero periodo 2021-26. Altro caposaldo dell’economia del futuro è la sostenibilità ambientale che, unitamente al digitale, rappresenta una transizione parallela e trasversale a tutti i settori».

«L’azione della Camera di commercio di Reggio Calabria – continua la nota – già da diversi anni è orientata al miglioramento dei livelli di digitalizzazione e di sostenibilità del sistema produttivo locale, contribuendo con risorse economiche e servizi ad alto valore aggiunto ad accrescere la competività delle imprese reggine».

«Un approfondimento realizzato sui dati del Registro imprese e del sistema informativo Excelsior – continua la nota – sui fabbisogni professionali delle imprese curato da Unioncamere Nazionale ed Anpal, evidenzia che al 31 dicembre 2020, in Italia operano nel settore ICT quasi 135 mila imprese, il 2,2% di quelle totali; di queste, poco più di tremila sono localizzate in Calabria. Le imprese ICT iscritte presso la Camera di commercio di Reggio Calabria sono 734 (il 24,4% di quelle regionali); le stesse sono cresciute del +2,1% rispetto al 2019 e del +3,4% rispetto al 2011.  La crescita delle imprese ICT continua anche nel 2021. Dai dati aggiornati al primo semestre dell’anno emerge una crescita delle imprese ICT nel territorio reggino del +1,6%, corrispondente ad uno stock di imprese pari a 746; le imprese ICT registrate crescono del +2,4% anche a livello regionale (3.083 imprese) e del +1,0% a livello nazionale (136.280 imprese)».

«Tuttavia ancora si evidenzia un gap significativo rispetto al Paese – continua la nota – le imprese ICT localizzate nel territorio reggino rappresentano lo 0,5% delle imprese ICT italiane e l’1,4% delle imprese iscritte presso il registro della Camera di commercio di Reggio Calabria, posizionandosi all’89esima posizione della graduatoria provinciale per incidenza delle imprese ICT sul totale delle imprese. Sono incoraggianti i dati rilevati attraverso il Sistema informativo Excelsior, riferiti ai fabbisogni professionali e di competenze ICT e green richiesti dal sistema produttivo reggino, che evidenziano una crescente sensibilità da parte degli operatori ai temi della digitalizzazione e della sostenibilità».

«In particolare, la richiesta di competenze digitali di base o elevate – si legge ancora – così come la capacità di utilizzare linguaggi matematici, gestire soluzioni innovative e capacità di applicare tecnologie 4.0 registrano nel territorio metropolitano di Reggio Calabria percentuali analoghe a quanto riscontrato nell’intero Paese. Nello specifico, in Italia le imprese che hanno previsto l’assunzione di oltre 1,9 milioni di soggetti in possesso di competenze digitali di base è pari al 60,4% delle entrate complessive. In Calabria, tali competenze sono richieste nel 62,5% delle assunzioni (pari a poco più di 61 mila) mentre nella Città metropolitana di Reggio Calabria tale percentuale si attesta su un valore pari al 61,8% (rispetto a circa 8 mila nuove assunzioni)».

«Il Sistema Informativo Excelsior – riferisce la Camera di Commercio – ha approfondito poi tre comparti che si sono distinti sia per la numerosità delle entrate sia per la rilevanza dei profili per cui sono necessarie le competenze green sul totale delle entrate programmate: il settore delle costruzioni, il settore della meccatronica e il settore dei servizi avanzati alle imprese. Anche in questo caso, le imprese reggine hanno evidenziato buone performance. Nella Città metropolitana di Reggio Calabria i profili green sono ricercati da più dell’85% dalle imprese di costruzioni (81,7% dato Italia), nel settore della meccatronica il dato raggiunge l’86,8% a fronte di un dato medio nazionale del 82,7%, e più del 90% per il settore dei servizi avanzati alle imprese, a fronte di un dato medio nazionale del all’84,8%».

«I dati sin qui evidenziati – si legge – restituiscono un quadro favorevole in cui ben si innestano gli interventi portati avanti dalla Camera di commercio di Reggio Calabria sia attraverso i Bandi di contributo sia attraverso iniziative formative e servizi informativi e di assistenza alle imprese».

«Nel corso del 2021 – continua ancora la nota – la Camera di commercio, direttamente e attraverso l’Azienda speciale In.Form.A., ha erogato oltre 450 mila euro di contributi, sia come voucher digitali alle imprese per interventi di consulenza, formazione e acquisto di tecnologie I4.0, sia per finanziare attività formativa obbligatoria tesa a
sviluppare, rafforzare e aggiornare le competenze nell’ambito dell’ICT e della meccatronica. A queste risorse si aggiungono ulteriori 60 mila euro di contributi erogati alle imprese per diagnosi energetiche e certificazione ISO 500001 e per progetti di innovazione e di efficientamento  energetico. E sono più di 300 le imprese che solo quest’anno hanno usufruito dei webinar formativi e dei servizi informativi e di assistenza sui temi della digitalizzazione e della sostenibilità erogati dal PID – Punto Impresa Digitale della Camera e dagli sportelli MePA e Dinamo gestiti dall’Azienda speciale In.Form.A». (rrc)

 

REGGIO – La Camera di Commercio presenta i risultati del progetto “Reggio Calabria Welcome”

Lunedì 13 dicembre, nella sede della Camera di Commercio di Reggio Calabria saranno presentati i risultati del progetto Reggio Calabria Welcome, per la valorizzazione  dei prodotti turistici reggini “Eritage” e “Activity”, nonché le principali linee d’intervento  programmate per il 2022.  

L’incontro sarà anche l’occasione per presentare il docu-film Alla scoperta della punta dello  stivale, realizzato dall’Ente camerale in collaborazione con il circuito E-borghi, che racconta  con la formula dello storytelling alcuni borghi della Città Metropolitana di Reggio Calabria, le  tradizioni, le bellezze artistiche ed architettoniche, gli scorci naturali ed altre peculiarità del  nostro territorio.  (rrc)

La Camera di Commercio RC ha ottenuto riconoscimento ministeriale per Consorzio dei Vini Terre di Reggio Cal.

La Camera di Commercio di Reggio Calabria ha ottenuto il riconoscimento dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, per il Consorzio dei Vini Terre di Reggio Calabria. Per l’occasione, nella giornata di domani, alle 9.30, nella sede camerale, si terrà la conferenza stampa di presentazione del programma delle attività del Consorzio.

Intervengono il presidente dell’Ente Camerale, Antonino Tramontana, il presidente del Consorzio Terre di Reggio Calabria, Domenico Ielasi e le imprese aderenti.

Si tratta di un importante traguardo, che chiude l’iter avviato nel 2019  attraverso la costituzione di una rete tra le aziende vitivinicole reggine con l’obiettivo di salvaguardare il prodotto e promuoverne la commercializzazione nei mercati nazionali ed internazionali, e si dà avvio alla piena operatività per il perseguimento delle funzioni di promozione, valorizzazione, tutela, vigilanza, informazione del consumatore e cura generale degli interessi per la DOC “Greco di Bianco” e per le IGP “Costa Viola”, “Palizzi” e “Pellaro”, ai sensi dell’art. 41, commi 1 e 4 della Legge n. 238/2016; nonché delle funzioni di cui all’art. 41 comma 1 della Legge n. 238/2016 per la IGP “Locride”. (rrc)

La Camera di Commercio fa il punto sullo stato dell’economia della Metrocity Reggio

Il tessuto imprenditoriale reggino, nonostante la grave crisi innescata dal covid, «ha mantenuto una sostanziale stabilità»: le imprese reggine, infatti, che sono 53.429, sono cresciute in termini di stocl del +0,8% rispetto all’anno precedente, e «il saldo anagrafico, pari a 468 unità, è dato dalla differenza tra le 2.222 nuove iscrizioni e le 1.754 cessazioni».

È quanto è emerso dal rapporto 2021 pubblicato dalla Camera di Commercio di Reggio Calabria, che fotografa lo stato dell’economia nella Città Metropolitana, i cui viene evidenziato che «nel 2020, la ricchezza prodotta diminuisce del -7,2% in Italia e del -7,7% in Calabria; la variazione che ha riguardato la Città metropolitana di Reggio Calabria, seppur negativa, è stata comunque meno consistente e pari a -5,6%. Segnali negativi anche per il PIL pro-capite che raggiunge quota 15.395 euro (-4,7% rispetto al 2019)».

«Anche nel primo semestre 2021 – si legge nel rapporto – continua la crescita numerica del tessuto imprenditoriale reggino; le imprese registrate, infatti, raggiungono quota 53.917, con un saldo positivo pari a 308, dato dalla differenza tra 596 iscrizioni e 288 cessazioni. Questo miglioramento è solo apparentemente in contraddizione rispetto alle difficoltà che sta attraversando il sistema imprenditoriale. Il motivo per cui, nonostante la crisi pandemica e le restrizioni adottate, il numero di imprese registrate sia cresciuto, deriva soprattutto dal ridimensionamento delle cessazioni d’impresa (che rispetto al 2019 sono diminuite del -22,8%)».

«I ristori, la Cassa integrazione Guadagni e le moratorie sui prestiti, infatti – si legge ancora – hanno spinto molte imprese in crisi strutturale a ritardare la chiusura nell’attesa che gli strumenti di sostegno all’imprenditoria si esauriscano. Allo stesso tempo, anche le iscrizioni si sono ridotte notevolmente (-13,4% rispetto al 2019), ma non abbastanza da rendere il saldo anagrafico negativo».

«Nel mercato del lavoro, nel 2020 – viene riportato – si è verificata a livello locale una riduzione del numero di occupati (-1,2%) che raggiungono quota 141.700 e di persone in cerca di lavoro 25.770, pari al -23,4% rispetto al 2019. La contrazione delle persone in cerca di occupazione genera una diminuzione del tasso di disoccupazione del territorio metropolitano, con una riduzione di 3,6 punti percentuali e si colloca su un valore pari al 15,3%». 

«Aumenta, invece – si legge – di circa 8 punti percentuali il tasso di disoccupazione giovanile (ossia quello relativo alle forze di lavoro di età compresa tra i 15 e i 24 anni). Il dato reggino, attestandosi su un valore pari al 44,6%, rappresenta ancora una volta una delle maggiori criticità del mercato del lavoro provinciale; basti pensare che supera di 15,2 punti il dato medio nazionale, pur trovandosi a 4,6 punti al di sotto del valore regionale, dove quasi un giovane su due non lavora».

«Parziali segnali di tenuta – continua la Camera di Commercio – arrivano dalle rilevazioni del Sistema Informativo Excelsior, le quali hanno messo in luce, nel 2020, la volontà da parte delle imprese di effettuare quasi 13.000 assunzioni (erano 17.000 nel 2019). Nelle più recenti rilevazioni dello stesso sistema informativo, riferite al trimestre agosto-ottobre 2021, emerge che le imprese della Città metropolitana di Reggio Calabria prevedono di effettuare oltre 5000 assunzioni e rappresentano il 6,0% circa del totale. Si punterà soprattutto all’innovazione (anche e soprattutto in quei settori di punta del Recovery Plan), con una maggiore richiesta di competenze traversali digitali e green».

«I dati relativi all’erogazione del credito nel 2020 sono, almeno in parte, influenzati dall’adozione dall’adozione delle misure straordinarie adottate dal Governo per contrastare gli effetti della crisi. Sul finire del 2020, infatti, si registra un aumento dei finanziamenti a favore delle imprese (+15% rispetto a dicembre 2019) e un miglioramento della qualità del credito (-34,8% le sofferenze). Nel 2021 perdura la fase di espansione dei prestiti bancari che crescono nel primo trimestre ad un ritmo del +13,5% (rispetto allo stesso trimestre 2020)» rileva ancora l’Ente camerale.

«Va ricordato – viene spiegato nel rapporto – come la pandemia ha manifestato i suoi effetti con maggiore severità su alcuni fattori, quali le esportazioni e i flussi turistici. Per quanto riguarda il turismo, i numeri relativi al 2020 riflettono gli effetti delle numerose restrizioni che hanno investito il settore nel corso di tutto l’anno: vi sono stati il -60,3% dei viaggiatori in meno rispetto al 2019; i viaggiatori stranieri sono diminuiti del -83,9%, quelli italiani del -55,6%. In termini assoluti i turisti che hanno visitato il territorio reggino nel 2020 sono 98 mila: 92 mila italiani e (solo) 7 mila stranieri». 

«Per quanto riguarda i dati sul commercio estero – viene spiegato – l’export reggino, rapportato al dato 2019 ha evidenziato segnali negativi; nel corso del 2020, infatti, la Città metropolitana di Reggio Calabria ha venduto oltre confine merci per un valore di 199,5 milioni di euro, ovvero il -14,6% in meno rispetto all’anno precedente (233,7 milioni di euro); nello stesso periodo si è registrata una riduzione dell’export del -16,2% a livello regionale e del -9,7%, a livello nazionale. Il flusso di merci in entrata si è attestato a 236,2 milioni di euro nel 2020, con una riduzione del -7,3% rispetto ai 254,7 milioni di euro del 2019, più marcata rispetto alla riduzione evidenziatasi a livello regionale -5,7%, ma non a livello nazionale -12,8%».

«Tuttavia nel corso del secondo trimestre 2021 – si legge ancora – l’internazionalizzazione ha segnato una forte ripartenza con l’export pari a 87,2 milioni di euro, +87,4% rispetto allo stesso trimestre del 2020, superando i livelli del periodo pre-Covid. Anche il valore delle importazioni, pari a 64,5 milioni di euro, torna a crescere, seppur in maniera meno significativa rispetto alle esportazioni (+45,8% rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente)».

«Si tratta tuttavia di numeri modesti se paragonati al contesto nazionale – conclude il rapporto – a conferma di una scarsa apertura al commercio internazionale nella Città metropolitana di Reggio Calabria (sia le esportazioni che le importazioni hanno, infatti, un’incidenza prossimo allo 0,1% sul dato nazionale)».

«Tutti gli indicatori evidenziano una forte battuta di arresto, ma mettono in luce anche gli effetti positivi generati dalle misure poste in essere dal Governo, per sostenere le imprese – ha spiegato il presidente dell’Ente Camerale, Antonino Tramontana –. Il nostro tessuto imprenditoriale, nonostante la forte crisi, ha mantenuto una sostanziale stabilità.  Nel lavoro elaborato abbiamo curato anche un aggiornamento su alcuni indicatori riferiti ai  primi mesi del 2021, che fanno ben sperare nella ripresa dell’economia, grazie alle misure di contenimento della diffusione del Covid».

«È necessario, oggi più che mai – ha concluso – individuare strumenti e strategie che possano consentire al nostro sistema economico di innovarsi, guardando ai temi dell’innovazione, della digitalizzazione, della transizione ecologica, della semplificazione, della formazione, della cultura e del turismo, trasformando questa grande crisi in opportunità di crescita e cambiamento». (rrc)

REGGIO – Camera di Commercio, conclusa iniziativa workshop e incontri b2b con operatori filiera turistica

Si è conclusa, con successo, l’iniziativa Workshop e incontri b2b avviata dalla Camera di Commercio di Reggio Calabria con l’obiettivo di valorizzare, sul mercato nazionale e nelle regioni del Nord, l’offerta turistica outdoor, sportiva e culturale del territorio metropolitano di Reggio Calabria.

L’iniziativa Workshop e incontri B2B, che rientra tra le attività promozionali del progetto Reggio Calabria Welcome, ha visto coinvolti 22 operatori della filiera turistica aderenti al progetto Reggio Calabria Welcome e 35 intermediari turistici attivi nelle regioni Piemonte, Liguria, Lombardia, Veneto, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, con un’agenda di più di 170 incontri.

Ha preso il via a  marzo 2021, con un webinar di presentazione del territorio, curato da guide ed operatori esperti che hanno aderito al progetto, per raccontare le numerose esperienze che possono vivere i viaggiatori che raggiungono la punta dello stivale, all’insegna del contatto con la natura, dal mare alla montagna e della scoperta delle innumerevoli e sorprendenti tracce del passato, dai Bronzi di Riace, ai borghi, agli antichi palmenti, alle tradizioni popolari e molto ancora.

Nel mese di maggio si è svolto invece un primo workshop di incontri B2B con il coinvolgimento di 21 operatori reggini della filiera turistica e 33 buyer ed intermediari turistici e con la realizzazione di ben 249 incontri d’affari in modalità virtuale, attraverso la piattaforma dedicata.

A conclusione delle attività di questa azione promozionale,  grande soddisfazione è stata espressa dal Presidente della Camera di commercio Antonino Tramontana, che ha dichiarato: «L’iniziativa Webinar e workshop B2B per la promozione turistica del territorio reggino sul mercato nazionale, ha prodotto risultati incoraggianti».

«Abbiamo avuto feedback di soddisfazione da parte dei nostri operatori che, nonostante la crisi e il blocco determinato dalla situazione emergenziale – ha spiegato – sono riusciti a guardare avanti con fiducia, credendo fortemente in un progetto condiviso che si propone di valorizzare il nostro territorio, non solo per il mare ma per le tante altre risorse disponibili, spesso ancora da scoprire».

«Il progetto per la promozione turistica del territorio va avanti – ha dichiarato ancora il presidente Tramontana – e il prossimo appuntamento è il TTG di Rimini dal 13 al 15 di ottobre, grazie all’iniziativa congiunta tra Città metropolitana di Reggio Calabria e Camera di commercio». (rrc)

Reggio Calabria Welcome, la Camera di Commercio accompagna la Germania alla scoperta del territorio

È iniziato, a Reggio, il tour promozione della Camera di Commercio di Reggio Calabria con una delegazione di buyer e giornalisti tedeschi, specializzati nel turismo, alla scoperta del territorio reggino.

L’evento rientra nell’iniziativa dell’Ente camerale Reggio Calabria Welcome, per la promozione e l’internazionalizzazione del turismo reggino.

Il progetto, che registra un interesse crescente tra gli operatori privati e gli Enti pubblici che ne condividono le finalità, si caratterizza per offrire risposte alla richiesta del mercato nazionale ed internazionale di una offerta turistica organizzata e di qualità, anche a seguito della pandemia.

Già dallo scorso mese di giugno, è stata avviata un’azione di valorizzazione della destinazione turistica “Reggio Calabria” sul mercato della Germania, con l’organizzazione di incontri  B2B orientati alla scoperta del ricchissimo patrimonio culturale materiale ed immateriale, nonché all’offerta “Activity” outdoor e sportiva che offre il nostro territorio, da praticare tra il mare e la montagna.

Per i buyer tedeschi che hanno dimostrato maggior interesse verso la destinazione Reggio Calabria e per giornalisti interessati a conoscere e raccontare nuove destinazioni, è stato quindi organizzato un “fam trip”, ovvero questo viaggio esplorativo, partito oggi con il benvenuto presso il Museo di Reggio Calabria e che durerà fino al prossimo 26 settembre, organizzato con la collaborazione delle imprese aderenti a “Reggio Calabria Welcome”. 

Tutta l’accoglienza e l’ospitalità sarà curata da questi stessi operatori che accompagneranno la delegazione tedesca nella visita delle loro strutture ricettive e, con le loro guide specializzate, alla scoperta delle innumerevoli e sorprendenti tracce del passato: dai Bronzi di Riace, ai borghi, da  Chianalea a Bova e Gerace,  dagli antichi palmenti custoditi nel territorio di S. Agata del Bianco alla degustazione dei vini e dei piatti tipici del territorio, per scoprire le tradizioni popolari ed enogastronomiche  e per apprezzare al meglio l’offerta turistica reggina.

«I buyer tedeschi – ha dichiarato il Presidente della Camera di commercio, Antonino Tramontana – si sono dimostrati fortemente interessati al sud Italia ed a scoprire nuovi territori da proporre alla propria clientela, soprattutto nel periodo primaverile e dopo la stagione estiva» .

«Queste tendenze – ha spiegato – ben si coniugano con quello che il nostro territorio può offrire: siti culturali di grande pregio, alcuni ben noti ma tanti altri ancora da scoprire; vacanze a contatto con la natura in piena sicurezza; offerta di attività sportiva per tutti, tra mare e montagna da vivere nel corso della stessa esperienza di viaggio».

«La nostra scelta strategica, poi – ha concluso – è proprio quella di destagionalizzare i flussi turistici – ha proseguito il Presidente Tramontana  – e per questo il mercato tedesco è sicuramente una area di grande interesse per valorizzare al meglio il nostro progetto Reggio Calabria Welcome e  le imprese turistiche che stanno condividendo con noi questa iniziativa». (rrc)

REGGIO – Camera RC, online il sito per la valorizzazione del turismo attivo e culturale del territorio

È online il sito del progetto Reggio Calabria Welcome, promosso dalla Camera di Commercio di Reggio Calabria per valorizzare l’offerta turistica “Activity” e “Heritage” del territorio metropolitano non si fermano durante la stagione estiva.

«La realizzazione di un sito internet per un’iniziativa promozionale del genere – ha spiegato Antonino Tramontana, presidente dell’Ente camerale reggino – rappresenta lo strumento indispensabile ed il più efficace per  la valorizzazione del nostro territorio e delle numerose esperienze che possono vivere i viaggiatori che raggiungono la punta dello stivale, all’insegna del contatto con la natura, dal mare alla montagna e della scoperta delle tante testimonianze della storia e delle tradizioni culturali tramandate dai nostri avi».

«Contestualmente alla campagna social già avviata – ha aggiunto – la messa on line del sito rappresenta un’opportunità di presentare un’offerta territoriale non sempre conosciuta e di qualità, e questo ci inorgoglisce e ci incoraggia ad andare avanti nel percorso intrapreso, che punta ad accrescere il rapporto sinergico tra pubblico e privato, potenziando il lavoro in rete tra gli operatori della filiera«.

L’obiettivo del progetto “Reggio Calabria Welcome”, che è quello di valorizzare l’ offerta turistica reggina, proponendo un ampliamento della stagione turistica oltre il turismo balneare, rispondendo alle tendenze dei mercati sempre più attenti a nuove destinazioni da esplorare ed al turismo esperienziale, comunque da praticare in sicurezza, viene ulteriormente rafforzato e consolidato attraverso il sito internet, strumento che non conosce confini territoriali.

Gli operatori turistici, riunitisi in una associazione, oltre alle iniziative già evidenziate, attraverso il proprio portale, presentano in modo puntuale un’offerta ricettiva impegnata a rispettare standard di qualità definiti mediante specifici disciplinari, per garantire assistenza turistica, dalle informazioni sul territorio alla prenotazione di visite, alla realizzazione di brevi tour ed escursioni con guide qualificate, fino all’offerta di pacchetti strutturati in più giorni.

Sia per il prodotto turistico Activity che per l’ Heritage  sono state presentate esperienze che risultano sempre più affascinanti per i viaggiatori: dal trekking alla mountain bike da vivere all’interno del Parco dell’Aspromonte, fino alle attività di snorkeling e diving, per scoprire i fondali e la biodiversità presente nei due mari che bagnano il territorio metropolitano di Reggio Calabria.

Grande interesse ha suscitato l’offerta culturale: dai  bronzi di Riace, ai borghi, ai musei e parchi archeologici, fino alle tradizioni artigiane ed enogastronomiche del territorio reggino. 

Come già anticipato, il progetto Reggio Calabria Welcome è già condiviso con numerose istituzioni ed enti locali, ma l’obiettivo è quello di operare sempre più in sinergia, avviando anche un dialogo stabile e proficuo tra gli operatori privati della filiera e le pubbliche amministrazioni, per far conoscere, valorizzare e rendere sempre più fruibile il grande patrimonio artistico, culturale e naturalistico custodito nel territorio reggino. (rrc)