Il Premio Internazionale di Poesia Sellion e “Un libro nel borgo” chiudono la prima edizione del “Sellia Young Festival”

È con il Premio Internazionale di Poesia “Sellion” e il concorso letterario “Un libro nel borgo”, che si è chiusa la prima edizione del Sellia Young Festival, il progetto dell’Amministrazione comunale guidata, dal sindaco Davide Zicchinella, realizzato per rivalutare e promuovere le peculiarità storiche, etnolinguistiche, ed enogastronomiche del con una rilettura in chiave moderna del borgo presilano.

Inserito quest’anno nel contesto del “Sellia Young Festival”, il Premio Internazionale di Poesia Sellion è nato nel 2011 ed è organizzato dal Comune di Sellia e dal Centro Culturale Calabro “Paolo Emilio Tulelli”, sezione C.R.O.A.C. (Centro Raccolta Opere Autori Calabresi) “Eliodoro Elia”, con il patrocinio della Presidenza della Repubblica (in attesa di conferimento); della Presidenza della Regione Calabria e della Presidenza della Provincia di Catanzaro, con l’intento di valorizzare i poeti emergenti, ed è suddiviso in tre sezioni: quella dedicata alla poesia a tema libero in lingua italiana; la poesia a tema libero in vernacolo; e la sezione di narrativa. La giuria di poesia è presieduta dal poeta Paolo Emilio Tulelli, e composta da Rosetta Coppoletta, e Giusy Cozzo.

La Giuria del premio letterario “Un libro del borgo” invece è presieduto dalla scrittrice e giornalista pluripremiata, Daniela Rabia, affiancata dalla consigliera delegata alla Cultura, la brava Concetta Folino.

«Un’altra sfida vinta per il nostro piccolo grande borgo – ha rimarcato il sindaco Davide Zicchinella ringraziando tutti gli scrittori e i poeti presenti, molti arrivati da fuori Calabria –. Queste due Premi letterari che proseguono nel loro cammino di crescita e qualità hanno come obiettivo la promozione della cultura, far conoscere il nostro borgo al di fuori dei nostri confini regionali, e anche favorire l’aggregazione, gli incontri e gli abbracci fra le persone. E anche questa volta ci siamo riusciti».

La Sezione Narrativa è stata vinta da Annarita Briganti, scrittrice e giornalista culturale de La Repubblica e Donna Moderna, dove ha anche un blog. Il suo libro Alda Merini l’eroina del caos ha conquistato, senza alcun dubbio, la giuria. Una poeta, non una poetessa. Rock, ribelle, sopra le righe, contro ogni forma di convenzione e d’ipocrisia. Due matrimoni, quattro figlie, e una guerra mondiale, ricoveri in manicomio, telefonate notturne, amori celebri e indimenticabili furori, cicche di sigaretta, scrittura, solitudini.

Alda Merini è impossibile da contenere entro i bordi di una pagina perché i suoi versi e la sua storia esondano, invadono la vita. Grazie ad affascinanti ricostruzioni dell’epoca e a molte preziose interviste – agli amici, ai colleghi artisti, al fedele fotografo, alla figlia Barbara e a tanti altri – le voci di chi c’era si uniscono a quella dell’autrice per raccontare gli aneddoti, i pensieri, i retroscena, in presa diretta. Annarita Briganti ci offre su Alda Merini uno sguardo originale, ricco di sfumature e di dettagli.

Al secondo posto, Giuseppe Panetta con I Bronzi di Riace; mentre il terzo classificato è stato Alessandro Ticozzi con Il Novecento di Carlo Lizzati. Menzione speciale per Alessandra Cinardi (con il libro “Vita e il libro dei morti”), e Patrizio Orato (con “La consapevolezza del male”).

La sezione poesia in lingua italiana è stata vinta da Gaetano Catalani (Il mio cielo a quadretti); secondo classificato Carmela Anna Rossella (Incede stanco il tempo); terzo, Lorenzo Scurio (Amavo con Livore). Menzione speciale ad Annamaria Deodato (Ti rimango accanto); Emanuela Restuccia Messere lo Stromboli); Monica Quaranta (Rose e Margherite).

Al primo posto per la poesia in vernacolo Giuseppe Salvatore con la poesia A littera matrimonio per procura; secondo classificato Carmelo Fiorito con Un angolo di Paradiso, e terzo classificato, Domenico Donato con U scoglio e pietra grande. Da segnalare anche due menzioni: ad Emanuele Zambetta e Giuseppe Modica.

L’ultimo appuntamento con il “Sellia Young Festival” è stato arricchito da Massimo Sirelli, grande artista nostrano conosciuto in tutto il mondo per il suo approccio  alle arti visive  influenzato dal mondo dei graffiti e della street art, che ha tenuto un workshop creativo Un robot per amico al Museo dei Bambini.

Il MuseBa è un Museo dedicato ai bambini ed ai ragazzi dai 3 a 14 anni e offre diversi percorsi didattici sul tema della agricoltura e dell’ambiente.

I più piccoli, ma anche i bimbi un po’ cresciuti, sono stati rallegrati dall’esibizione del Circo Ramingo, spettacolo di Circo Contemporaneo, danza aerea ed emozionanti acrobazie. (rcz)

SELLIA (CZ) – L’ultimo appuntamento del Sellia Young Festival

Domani, a Sellia, è in programma l’ultimo appuntamento del Sellia Young Festival – Cultura, Ambiente, Territorio, la kermesse organizzata dall’Amministrazione comunale, guidata dal sindaco Davide Zicchinella, che ha l’obiettivo di promuovere e valorizzare le specificità e le potenzialità di Sellia, piccolo e splendido borgo della Presila catanzarese.

Il primo appuntamento del ricco cartellone della rassegna, diretta da Pierpaolo Bonaccorso, risale a sabato 7 agosto, in Piazza Vittorio Emanuele, con lo spettacolo di burattini tradizionali calabresi Zampalesta u cane tempesta, a cura del Teatro della Maruca di Crotone, di e con Angelo Gallo.

Nel corso del mese ha registrato eventi che vanno dalla presentazione del libro del professor Enzo Ciconte – L’Assedio – alla consegna dei premi “Ulivo d’oro” nell’ambito della Sagra dell’Olio d’oliva, senza dimenticare il convegno dedicato ai medici James e Leyla Smith, professionisti provenienti da Atlanta che hanno deciso di venire a vivere a Sellia.

Domani – sabato 21 agosto – quindi, il primo appuntamento è con Massimo Sirelli, grande artista nostrano conosciuto in tutto il mondo per il suo approccio  alle arti visive  influenzato dal mondo dei graffiti e della street art. Sirelli terrà un workshop creativo Un robot per amico al Museo dei Bambini. A seguire si terrà la cerimonia di premiazione di “Sellion”& “Un libro nel Borgo”; quindi sarà la volta di Scaramuzzino Quartet di Francesco Scaramuzzino, talentuoso pianista jazz e il Circo Ramingo, spettacolo di Circo Contemporaneo, danza aerea ed emozionanti acrobazie. E per finire: Musica disco con Dj Nico. (rcz)

 

SELLIA (CZ) – Young Festival, il convegno con i medici James e Leyla Smith

Domani pomeriggio, a Sellia, alle 18, a Piazza Madonna della Neve, il convegno Sellia (Italia) Atlanta (Usa), racconto di una storia che sembrava impossibile, con i medici James e Leyla Smith.

L’evento rientra nell’ambito del Sellia Young Festival, ed è stato organizzato con la preziosa collaborazione di queste associazione di eccellenze calabresi nel mondo, presieduta da prof. Giovanni Romeo, scienziato di fama mondiale, già professore di Genetica medica all’Università Bologna, presidente della Società europea di genetica medica, originario di Reggio Calabria che vive nel Bolognese.

na storia di altruismo, una scelta di vita che ha portato i medici James e Leyla Smith fino a Sellia, suggestivo borgo della Presila catanzarese che da lotta contro lo spopolamento e l’isolamento con caparbietà e determinazione. Questo grazie alla passione e alla creatività del proprio sindaco, Davide Zicchinella che combatte quotidianamente attraverso iniziative innovativi e ambiziosi progetti per assicurare alla comunità di Sellia una qualità della vita degna di essere definita “futuro”.

James e Leyla Smith lo scorso mese di dicembre hanno contattato il sindaco di Sellia, esprimendogli il loro desiderio di venire a vivere proprio in questo borgo calabrese: vogliono svolgere la propria attività proprio nel borgo di Sellia. James è un reumatologo, la moglie Leyla una pediatra; sono partiti da Atlanta, nello stato della Georgia in Usa, e sono stati accolti in paese dove rimarranno per due settimane, il tempo necessario per preparare il loro definitivo trasferimento

Dopo i saluti del sindaco Davide Zicchinella, Tito Squillaci (Pediatra di Bova Marina) interverrà sul tema “L’eredità di Gino Strada per noi calabresi”. Sarà la volta del saluto di James e Leyla Smith e del saluto da parte della “Rete dei Calabresi Vagantes” – modera Caterina Iannelli (Calabresi Vagantes) e Giorgia Sorrentino (Collettivo Valarioti).

Parteciperanno all’incontro: il deputato Antonio Viscomi; la scienziata e candidata presidente Amalia Bruni; il presidente Ordine medici Enzo Ciconte; il consigliere regionale, Nicola Irto.

Ricordiamo anche che Sellia sta per diventare una “Smart Village” attraverso un altro progetto visionario del sindaco Zicchinella che permetterà al borgo di raggiungere uno sviluppo territoriale sostenibile attraverso l’uso di tecnologie intelligenti in grado di rilevare, trasmettere ed elaborare dati utili per l’amministrazione comunale.

Previsti: la realizzazione  di una rete LoraWan per ottenere l’Internet of Things (IoT), l’internet delle cose, per monitorare qualità ambientale, rete idrica, illuminazione pubblica, disponibilità di posti nei musei, disponibilità di parcheggi, monitoraggio del territorio per lo smottamento frane e inondazioni; la realizzazione Health Station , una postazione medicale libera e gratuita attraverso la quale sarà possibile garantire il monitoraggio di importanti parametri vitali (pressione sanguigna, peso corporeo, temperatura corporea, saturazione ossigeno, frequenza cardiaca) sfruttando le più moderne tecnologie applicate alla salute. (rcz)

Sellia Young Festival, si parte con “Zampalesta u cane tempesta”

Domani, sabato 7 agosto, prende il via, a Sellia, il Sellia Young Festival -Cultura, Ambiente, Territorio, festival che ha l’obiettivo di promuovere e valorizzare le specificità e le potenzialità di Sellia, piccolo e splendido borgo della Presila catanzarese promosso dall’Amministrazione comunale, guidata dal sindaco Davide Zicchinella e diretto da Pierpaolo Bonaccorso.

Ad aprire il Festival, lo spettacolo Zampalesta u cane tempesta a cura del Teatro della Maruca di Crotone, di e con Angelo Gallo, a Piazza Vittorio Emanuele, alle 21.15. Con questa opera, presentata con successo nei migliori festival nazionali e vincitore nel 2014 del Premio Otello Sarzi, il Teatro della Maruca riprende la tradizione del teatro di figura calabrese utilizzando lingua e personaggi tipici della Calabria. La storia, ambientata in un piccolo paese della calda Calabria, racconta di un cane lupo ridotto in catene dal suo padrone che scappa seminando il panico in tutta la comunità. In un susseguirsi di scene divertenti si scoprirà che “Zampalesta” è il simbolo della paura verso la diversità o mostruosità degli animali: il colpo di scena finale ridarà il giusto equilibrio alla storia.

Zampalesta u cane tempesta, una piccola grande perla destinata a un pubblico di tutte le età, nasce dalla collaborazione artistica tra Angelo Gallo e Gaspare Nasuto, burattinaio napoletano che dal 1989 ricerca per Pulcinella nuove strade drammaturgiche di gusto contemporaneo: Angelo Gallo tenta, con questo progetto, di far ripartire l’arte dei burattini e far entrare la Calabria nella mappa internazionale delle regioni che ancora conservano questa bellissima tradizione culturale. Sempre domani sera, inoltre, è in programma l’esibizione di giocoleria di fuoco di AAA Mor Fuoco Clownerie.

Sellia Young Festival, dunque, parte con un appuntamento di grande richiamo, nel solco del tema che fa da sfondo all’intera rassegna: quello di un piccolo borgo come Sellia che non si arrende allo spopolamento e di una Calabria che non si arrende al proprio destino ma che combatte e si reinventa puntando sulla propria identità e sui giovani.

Dopo l’esordio di domani sera, il cartellone di Sellia Young Festival proporrà la Festa dell’Olio di oliva (17 agosto, centro storico, “Sellia (Italia)-Atlanta (Usa)” (18 agosto, sala conferenze Piazza Madonna della Neve) e infine Arte sotto le stelle (21 agosto, MuSeBa e Piazza Vittorio Emanuele). (rcz)

SELLIA (CZ) – Presentato il Sellia Young Festival

È stato presentato il Sellia Young Festival – Cultura, Ambiente, Territorio, che punta a valorizzare il borgo contro lo spopolamento in programma il 7, il 14, il 16 e 22 agosto.

Il tema dell’evento sarà quella Calabria che non si arrende al proprio destino, ma che combatte e si reinventa puntando sulla propria identità e sui giovani. Attraverso workshop, performance, rappresentazioni artistiche e best practice si mostrerà una Calabria fatta di idee innovative grazie alle potenzialità delle proprie tradizioni.

Presenti, alla conferenza stampa di presentazione, il sindaco di Sellia, e consigliere provinciale di Catanzaro, Davide Zicchinella, il direttore artistico Pierpaolo Bonaccorso e la consigliera comunale delegata, Concetta Folino.

«Con queste iniziative che danno grande spazio alle tradizioni e alle identità del territorio – ha spiegato Bonaccorso – di intende quindi rivalutare e promuovere le peculiarità storiche, etnolinguistiche, ed enogastronomiche con una rilettura in chiave moderna adatta anche ai più giovani. Integrare e coinvolgerei giovani contribuirà a favorire la percezione di un clima di fiducia e amore per le proprie radici, in un mondo che cambia velocemente e che spesso vede emarginate le periferie ricche di potenzialità sottovalutate».

«Negli ultimi anni Sellia ha cambiato volto – ha spiegato  Zicchinella –. Si è trasformato da paese solitario e desertico ad attrattore turistico. È oggi il borgo dell’avventura grazie al Parco “Avventure in Borgo” e della cultura grazie alla vasta rete museale dislocata nel centro storico. Frutto di un duro lavoro delle menti fresche e giovani che ci hanno creduto e continuano a farlo. Per questo motivo l’evento che presenteremo vuole dare il giusto valore alle potenzialità della nostra terra e infondere la speranza di un futuro migliore alle nuove generazioni».

Si parte il 7 agosto con Zampalesta u cane tempesta a cura del Teatro della Maruca, di e con Angelo Gallo; a seguire la performance di giocoleria con il fuoco a cura di A.A.A. Mar Fuoco&Clowunerie.

Il 14 Agosto Urban exploration Trekking urbano & Laboratorio di Geoarcheology a cura di Lorenzo Chiricò.

Il 17 Agosto Cerimonia di premiazione Ulivo d’ Oro “Eccellenza Calabria”; Parata artistica Teatrop; Spettacolo di micro-magia Cico Varietà; Bubbles magic show Teatrop; Performance musicale di Valentina Costa Quintet; Spettacolo di Sand Art a cura della compagnia Teatrop; Esibizione Street Band Takabum giardino sonoro in movimento.

Il 22 Agosto, Arte e Cultura al Museba, in piazza Vittorio con workshop Un robot per amico a cura di Massimo Sirelli, dedicato a bambini e ragazzi. A seguire performance di musica jazz di Scaramuzzino Quartet e, quindi, spettacolo di danza aerea ed emozionanti acrobazie con il Circo Ramingo.

Si chiude il 28 agosto con la conferenza conclusiva dell’evento nella sala conferenze del Comune. i(rcz)