SOVERIA SIMERI (CZ) – Inaugurata l’opera “Genesis” di Angelo Ventimiglia

È stata inaugurata, a Soveria Simeri, a Villa Cecilia Faragò, l’opera di Angelo Ventimiglia, dal titolo Genesis, nell’ambito del Piano Bee – l’arte del sostenibile, progetto promosso e sostenuto dal Comune di Soveria Simeri con il co-finanziamento della Regione Calabria e realizzato dall’Associazione Confine Incerto.

Un opera, quella di Ventimiglia, quindi, perfettamente incastrata nello spirito del progetto che ha l’obiettivo di sensibilizzare i più piccoli sulle tematiche ambientali attraverso l’arte e la formazione, mettendo in evidenza lo stretto rapporto tra cultura e natura.

«Genenis è l’origine del tutto, partendo dalla genesi della vita. La parola stessa deriva da “gene” – spiega Ventimiglia illustrando la sua ultima creazione – le singole cellule in cui è strutturata l’opera contengono al loro interno delle altre cellule che si formano, quindi c’è la fecondazione. All’interno richiamo anche il volto della dea Athena proprio per quello che rappresenta nella mitologia greca, donando l’albero di ulivo che nella simbologia diventa albero della vita».

Per la realizzazione di quest’opera, Ventimiglia ha utilizzato tubi in pvc, anche qui seguendo una precisa simbologia che ruota attorno al pulsare della vita: in questo caso è l’acqua, che viene condotta nei tubi. Una imponente installazione realizzata con il fondamentale tocco di Antonio Coppolino, il “braccio” della “mente” Angelo.

«Da studente di ingegneria con la passione dell’arte ho sempre valutato le potenzialità dei materiali dell’edilizia – spiega ancora – e ho sempre creduto che  avessero un’anima. In effetti ce l’hanno: è il materiale con cui realizziamo le nostre case». Ventimiglia ha scelto di realizzare quest’opera scultorea utilizzando il giallo per due ordini di motivi.

«Non vedo il giallo, ma mi è stato detto che le celle dove si produce il miele sono di questo colore – spiega ancora – quindi ho voluto realizzare più celle e richiamare la dipendenza tra l’ape regina e le api lavoratrici. Noi ci sentiamo tutti unici ma in realtà dipendiamo dai nostri legami, quindi legame: l’ape è libera di volare ma poi ritorna, ha la libertà di scegliere il fiore e poi riportare alla casa madre il suo operato». Insomma siamo liberi, anche di tornare sempre a casa dai nostri affetti.

Lunedì 20 dicembre, in piazza Calvario, un’altra importante inaugurazione: quella di Urban Restyling a cura dell’Associazione Culturale “iLorazepam”, che si batte da sempre contro le ingiustizie, favorendo l’inclusione sociale delle persone meno fortunate. Un magico tocco di colore affidato ai sorrisi di Vincenzo Garcea, Iolanda Tuselli Ernesto Ielapi, Fortunato Criniti, ospiti della struttura Salus Mentis di proprietà di Armando e Gioacchino Raso e Roberta Guinicelli.

Con l’inaugurazione dell’opera di Ventimiglia, quindi, si completa il programma del Piano Bee che è stato costruito con grande partecipazione, impegno e passione lungo un percorso fatto di laboratori didattici e incontri capaci di valorizzare il rapporto con la natura e la tradizione che conservano la memoria e, quindi, il senso della comunità. (rcz)

SOVERIA SIMERI (CZ) – Riprende la tradizione dei “Palloni di Santa Lucia”

Domani, a Soveria Simeri,  riprende la tradizione dei Palloni di Santa Lucia, grazie alla passione di Francesco Falbo che – con grande abilità e passione – ha recuperato e rilanciato l’arte del maestro Donato Del Fabbro, tra gli ultimi a realizzare le leggerissime mongolfiere.

Quest’anno, non solo i Palloni si Santa Lucia torneranno a levarsi nel cielo (la leggenda narra che il primo ad instaurare la tradizione fu Vincenzo Sacco, devoto alla Santa, che diede il volo al primo “pallone”, rappresentando l’ascensione dell’anima della martire Lucia) ma lo faranno grazie al laboratorio di Francesco Falbo che martedì 7 e mercoledì 8 dicembre ha coinvolto, appassionandoli, tante bambine e bambini.

Il laboratorio curato da Falbo rientra nell’ambito delle iniziative del progetto promosso e sostenuto dal comune di Soveria Simeri con il co-finanziamento della regione Calabria a valere sul Avviso pubblico per la Selezione e il Finanziamento  di interventi per la Valorizzazione del sistema dei beni culturali  e per la Qualificazione e il Rafforzamento dell’attuale Offerta Culturale presente in Calabria- Annualità 2019 –Azione 1 Tip 1.3, realizzato dall’associazione culturale Confine Incerto.

L’obiettivo principale è quello di sensibilizzare i più piccoli sulle tematiche ambientali attraverso l’arte e la formazione, mettendo in evidenza lo stretto rapporto tra cultura e natura. Dopo il primo appuntamento svoltosi il 14 novembre scorso, sono ripresi i laboratori didattici per le scuole secondarie di primo grado, nella sede dell’Istituto comprensivo Cropani-Simeri Crichi al plesso scolastico di Soveria Simeri: martedì 7 e mercoledì 8 si è svolto anche il laboratorio di palloni aerostatici di Santa Lucia che si è svolto nella biblioteca comunale di Soveria Simeri. Da lunedì 6 dicembre a domani, venerdì 10 dicembre, si svolge anche il laboratorio “Teatro in Natura” a cura di Anna Macrì.

«Questi grandi palloni aerostatici di carta velina, colorati nei più svariati modi e con le più svariate tinte, si gonfiano con l’aria calda che si sviluppa da una fiamma alla loro base – spiega Falbo – e che li spinge verso l’alto, liberi di salire sempre più su finchè la fiamma costante, alimentata da sacchi di iuta inzuppati di gasolio, non si spegnerà».

Carta velina, colla, un anello riposto nella parte inferiore per collocare il bruciatore, dopo aver realizzato un semicerchio con un raggio di circa due metri, la lavorazione prosegue con la creazione del tessuto del pallone con la carta velina fino a quando non si arriva alla sovrapposizione dei due coni realizzati.

«È stata una grande emozione poter lavorare con i bambini – ha detto ancora Falbo – stimolare la loro creatività e recuperare una tradizione così importante e bella del nostro paese».

Appuntamento, quindi, per lunedì 18.30 con il volo dei Palloni di Santa Lucia che sarà preceduto dallo spettacolo degli artisti di strada della Compagnia “Fuoco&clownerie”, alle 17.30. (rcz)

SOVERIA SIMERI (CZ) – Al via “L’arte in Strada tra cultura, storia e tradizioni

A Soveria Simeri, dall’11 al 23 dicembre, è in programma l’iniziativa L’Arte in Strada, il progetto che rientra nel bando Regionale “Animazione  Beni Culturali” – Pac 2007-2013 che intende sostenere la rivitalizzazione dei luoghi della cultura, con particolare attenzione alle aree di maggiore attrazione turistica al fine di migliorare e rafforzare la loro fruibilità attraverso la promozione e realizzazione di attività di animazione culturale.

Il progetto è stato curato negli aspetti tecnici dalla Progean. Anche l’illuminazione diventa arte ed il comune di Soveria Simeri fornisce un significativo colpo d’occhio per il periodo natalizio. Di particolare interesse l’installazione di visual light art. In tale cornice si inseriscono una serie di eventi, con particolare coinvolgimento dei giovani, mirati alla valorizzazione del patrimonio storico e culturale.

Si inizia giorno 11 dicembre alle ore 10 con le Olimpiadi per ragazzi, che proseguiranno anche nella giornata successiva. A fare gli onori di casa il sindaco di Soveria Simeri, Mario Amedeo Mormile. Giorno 13 dicembre tradizioni enogastronomiche e cultura cammineranno di pari passo con la “Degustazione delle pitte fritte” ed il “Laboratorio sulle identità gastronomiche e tipicità locali”. La beneficenza si affiancherà a queste iniziative con la possibilità di effettuare donazioni per i reparti di “Pediatria” e “Pediatria oncologica” dell’Azienda Ospedaliera Ciaccio di Catanzaro.

Il seminario “Riscopri le tradizioni” con M° Zampognaro Giuseppe Muraca e la “Musica della tradizione natalizia per le vie del Paese” caratterizzeranno la giornata del 18 dicembre. Il 20 dicembre spazio al “Laboratorio sulle identità gastronomiche e tipicità locali”, all’animazione per bambini, alla “Degustazione di prodotti artigianali locali” e in chiusura di giornata la “Rappresentazione in dialetto” con Piero Procopio.

Seguirà il 21 dicembre il “Laboratorio sulle identità gastronomiche e tipicità locali”, la manifestazione “L’Arte i Strada” con animazione a cura di Moulin Rouge, il seminario Riscopri le tradizioni con mastro Panieraio e la “Degustazione di prodotti artigianali locali”.

Il “Laboratorio sulle identità gastronomiche e tipicità locali”, la manifestazione “L’Arte in Strada” e la “Band di Babbo Natale” a cura di Wonderland caratterizzeranno la giornata del 22 dicembre, mentre il 23 dicembre si svolgerà il “Laboratorio sulle identità gastronomiche e tipicità locali”, la rassegna gastronomica “Pizza Party” e dolci soveritani con il coinvolgimento dei bambini e, infine, il “Villaggio di Babbo Natale con letture e racconti”. (rcz)

SOVERIA SIMERI (CZ) – Riparte il “Piano Bee”

A Soveria Simeri riprende il Piano Bee, un interessante cartellone di iniziative che rientra nel progetto promosso e sostenuto dal Comune di Soveria Simeri con il co-finanziamento della Regione Calabria e realizzato dall’Associazione culturale Confine Incerto.

L’obiettivo principale è quello di sensibilizzare i più piccoli sulle tematiche ambientali attraverso l’arte e la formazione, mettendo in evidenza lo stretto rapporto tra cultura e natura.

Il progetto si propone di approfondire tre principali effetti dell’industrializzazione sull’ambiente: il ciclo dei rifiuti, l’inquinamento e i cambiamenti climatici  Attraverso una rete strutturata di laboratori, mostre e performance artistiche che vedranno coinvolti gli studenti della scuola primaria e secondaria, le aziende agricole, i cittadini.

Nel programma che riprende dopo l’inizio di domenica 14 novembre, si attiveranno laboratori di teatro, di riciclo per la costruzione di strumenti musicali, laboratorio ambientale, performance artistiche con elementi naturali, opere di urban restyling, guerrilla botanica, e vedremo le attività artigiane presenti a Soveria e il ripristino dello storico rito dei Palloni di Santa Lucia. E proprio verso il ripristinato appuntamento con la tradizione dedicata alla Santa protettrice della vista che si colloca il laboratorio curato da Francesco Falbo, ieri e oggi, relativo alla realizzazione dei palloni aerostatici di Santa Lucia.

Piano Bee gioca con la parola bee che in inglese significa ape e si fa simbolo, oltre che risorsa reale del territorio di Soveria, come ci dimostra la nascita di aziende di apicoltura, ma anche di “operoso” impegno dei cittadini e delle amministrazione e nell’ottica dello “Sviluppo Sostenibile”.

Riprendono, quindi, i laboratori didattici per le scuole secondarie di primo grado, nella sede dell’Istituto comprensivo Cropani-Soveria Simeri al plesso scolastico di Soveria Simeri: da lunedì 6 dicembre a venerdì 10 dicembre, si svolge il laboratorio “Teatro in Natura” a cura di Anna Macrì, mentre il 14 e il 15 dicembre toccherà ad Antonio Levato e Silvio Baudi con il laboratorio di Educazione ambientale.

E ancora: dal 14 al 16 dicembre, toccherà ad Andrea Bressi con il laboratorio di costruzione di strumenti musicali con materiali di riciclo ed elementi naturali. Lunedì 20 dicembre, grande attesa per la Guerrilla Botanica – bombe di semi per seminare bellezza –  a cura di Confine Incerto(rcz)

SOVERIA SIMERI (CZ) – Al via il “Piano Bee”

Domani a Soveria Simeri, prende il via Piano Bee, un progetto finalizzato a promuovere e diffondere la massima attenzione sulle tematiche ambientali, sostenuto dal comune di Soveria Simeri con il co-finanziamento della Regione Calabria.

Piano Bee gioca con la parola bee, che in inglese significa ape. Sulle api non c’è solo la  famosa frase attribuita ad Einstein Se le api scomparissero dalla faccia della terra, all’uomo non resterebbero che quattro anni di vita”, ma anche la ripetuta testimonianza degli apicoltori di mezzo mondo, «Senza api un terzo di tutto ciò che mangiamo non ci sarebbe». L’ape si fa simbolo, oltre che risorsa reale del territorio di soveria, come ci dimostra la nascita di aziende di apicoltura.

Da domani, quindi – e fino al 13 dicembre – si attiveranno laboratori di teatro, di riciclo per la costruzione di strumenti musicali, laboratorio ambientale, performance artistiche con elementi naturali, opere di urban restyling, mostre, degustazioni a km0,  conferenze e proiezione di film documentario, guerrilla botanica, biblioteca viaggiante e vedremo le attività artigiane presenti a Soveria e il ripristino dello storico rito dei Palloni di Santa Lucia.

Molto interessante la performance immersiva musicale “Sheet” con Yosonu prevista per le 17 che vuole sensibilizzare all’uso della carta, alla necessità di riciclo della stessa e per sensibilizzare al tema della deforestazione mondiale.

Attraverso le iniziative artistiche promosse nell’ambito del progetto, quindi, l’intento è quello di promuovere nei giovani una mentalità di sviluppo consapevole del territorio a partire dai contesti di vita e di relazione in cui vivono, dall’ambiente scolastico fino alla città ed al mondo intero, cogliendo e sintetizzando al meglio i legami tra uomo, ambiente, risorse e inquinamenti.

Salvaguardare il patrimonio naturale e culturale puntando sulla sensibilizzazione, e quindi, sulla consapevolezza dei cittadini del domani, che potranno formare una generazione di “nativi ambientali” i quali, sensibilizzati, nella quotidianità dei comportamenti trovino già come prospettiva naturale il rispetto dell’ambiente in cui vivono”. (rcz)

SOVERIA SIMERI (VCZ) – Dal 14 novembre al via il Piano Bee

Dal 14 novembre, a Soveria Simeri, prende il via il Piano Bee, un nutrito cartellone di iniziative che si propongono di mettere in evidenza lo stretto rapporto tra cultura e natura, progetto promosso dall’Associazione Confine Incerto e sostenuto dal comune di Soveria Simeri con il co-finanziamento della Regione Calabria.

Attraverso le iniziative artistiche promosse nell’ambito del progetto, quindi, l’intento è quello di promuovere nei giovani una mentalità di sviluppo consapevole del territorio a partire dai contesti di vita e di relazione in cui vivono, dall’ambiente scolastico fino alla città ed al mondo intero, cogliendo e sintetizzando al meglio i legami tra uomo, ambiente, risorse e inquinamenti.

«La salvaguardia del patrimonio naturale e culturale non potrà realizzarsi compiutamente finché ogni singolo cittadino e, in sua rappresentanza, ogni amministrazione territoriale non si farà carico di operare costantemente nell’ottica dello “Sviluppo Sostenibile» si legge in una nota dell’associazione “Confine Incerto”.

«Affinché ciò avvenga – prosegue la nota – è necessario attirare e amplificare l’attenzione della società civile verso le questioni ambientali, creando un necessario e profondo cambio di mentalità che coinvolga le istituzioni, le imprese e le singole persone. E questa nuova consapevolezza non può che iniziare dalle scuole e dagli studenti, cittadini del domani, che potranno formare una generazione di “nativi ambientali” i quali, sensibilizzati, nella quotidianità dei comportamenti trovino già come prospettiva naturale il rispetto dell’ambiente in cui vivono».

Il progetto si propone di approfondire tre principali effetti dell’industrializzazione sull’ambiente: il ciclo dei rifiuti, l’inquinamento e i cambiamenti climatici  Attraverso una rete strutturata di laboratori, mostre e performance artistiche che vedranno coinvolti gli studenti della scuola primaria e secondaria, le aziende agricole, i cittadini.

Nel programma che avrà inizio il domenica 14 novembre e proseguirà fino al 13 dicembre, si attiveranno laboratori di teatro, di riciclo per la costruzione di strumenti musicali, laboratorio ambientale, performance artistiche con elementi naturali, opere di urban restyling, mostre, degustazioni a km0,  conferenze e proiezione di film documentario, guerrilla botanica, biblioteca viaggiante e vedremo le attività artigiane presenti a Soveria e il ripristino dello storico rito dei Palloni di Santa Lucia.

Il programma del 14 novembre

Presso Punto ristoro “Terra Nostra” località Santa Cenere snc – Soveria Simeri

Ore 10,30: Proiezione docufilm “Un mondo in pericolo” regia Marcus Imhoof. Ore 12 biblioteca viaggiante di Genny Pasquino, curatrice della “Biblioteca dei piccoli” di Guardavalle

Ore 13- 18.30 aperitivo. Ore 17 performance immersiva musicale Sheet con Yosonu.

I posti sono limitati. Prenotazione obbligatoria al cell. 3920240274. (rcz)

SOVERIA SIMERI (CZ) – Pulita una strada dal Consorzio di Bonifica CZ

Il Consorzio di Bonifica di Catanzaro, a Soveria Simeri, ha pulito una strada con lo sfalcio dell’erba con il mezzo consortile trinciante e il ripristino del fosso laterale.

Questo intervento fa parte di un piano complessivo sulle strade interpoderali rurali a uso pubblico e sui fossi di scolo delle acque meteoriche del comprensorio consortile, ed è il programma che sta portando avanti il Consorzio di Bonifica Ionio Catanzarese con i propri mezzi e maestranze d’intesa con le Amministrazioni Comunali.

«Sono interventi continui e costanti che effettuiamo– ha commentato il presidente del Consorzio, Fabio Borrello – che servono innanzitutto a migliorare la viabilità rurale, lo scolo delle acque e  a prevenire le situazioni di pericolo preparando il territorio a rispondere in modo positivo alle piogge. Questo tipo di interventi permettono anche agli agricoltori di recarsi in sicurezza nei propri fondi agricoli per la raccolta dei prodotti». 

«È un lavoro articolato ma costante – ha aggiunto Borrello – che raccoglie le segnalazione sia dei Comuni che dei consorziati, che va nella direzione di preservare l’accessibilità dei territori di conservare e migliorare la viabilità minore, di contribuire a riorganizzare il territorio al fine di conservare i luoghi identitari e recuperare abbandonate, di promuovere lo sviluppo economico e turistico delle aree interne e di creare le condizioni di permanenza sul territorio delle attività economiche agricole, e quindi dello svolgimento delle operazioni di cura del territorio».

«Il lavoro di pulizia e manutenzione dei fossi è fondamentale  – ha concluso – perché permette il deflusso delle acque. Spesso si tratta di interventi che mantengono il più possibile anche la vegetazione ripariale esistente, così da assicurare il ruolo ecologico e protettivo». (rcz)

SOVERIA SIMERI (CZ) – Il primo Premio Letterario “I don’t like silence”

Al via, a Soveria Simeri, il Primo Premio Letterario, organizzato dall’Amministrazione comunale di Soveria Simeri in collaborazione con l’Associazione Universo Minori, presieduta da Rita Tulelli.

Il Premio, dal tema I don’t like silence, vuole raccogliere racconti che vertono su legalità, bullismo, violenza sulle donne e verranno giudicati in base ai seguenti criteri: valore narrativo, originalità di forma e stile. Inoltre, gli elaborati non devono superare le 12 mila battute ed essere inviati all’email soverialetteraria@virgilio.it.

Gli elaborati, infine, verranno corretti da una giuria presieduta dall’onorevole Angela Napoli, presidente Associazione “Risveglio ideale”, e dall’editore di Rondine Edizioni, Gianluca Lucia(rcz)

Soveria Simeri il primo Comune in Calabria a essere “amico delle api”

Soveria Mannelli è il primo comune calabrese ad essere amico delle Api grazie all’adesione alla campagna CooBeerationApicoltura Bene Comune.

La campagna, che fa parte di un ampio progetto europeo, punta a sensibilizzare la comunità sull’importanza dell’apicoltura che deve essere percepita anche come opportunità di inclusione sociale, mettendo in evidenza il ruolo delle api nella salvaguardia delle biodiversità e della sicurezza alimentare ponendo proprio l’apicoltura come “Bene Comune Globale”.

Inoltre, durante l’ultima seduta del Consiglio comunale, sono state indicate le buone pratiche che l’amministrazione metterà in campo per la salvaguardia delle api, come sostenere lo sviluppo delle attività apistiche, a incrementare, nella pianificazione del verde pubblico, la coltivazione di specie vegetali gradite alle api, a ridurre, fino ad eliminare, l’uso di erbicidi, pesticidi e fungicidi, a promuovere e sostenere iniziative di informazione e sensibilizzazione a sostegno dell’apicoltura intesa come Bene Comune, coinvolgendo le scuole e la comunità locale, promuovere strategie per l’adozione delle buone pratiche agricole incentrate sulla sostenibilità e valorizzazione del territorio. (pa)

SOVERIA SIMERI (CZ) – Alla Farmacia Corrado il riconoscimento “Ok Codacons”

«Un inaspettato riconoscimento che proviene dal Codacons ci ha riempito di gioia», si legge sulla pagina Facebook della Farmacia Corrado di Soveria Simeri, che ha ricevuto il prestigioso riconoscimento Ok Codacons, un bollino di affidabilità che premia la qualità del servizio reso ai clienti.

La Farmacia Corrado, infatti, si è adoperata per fornire, gratis, il disinfettante ai suoi clienti.

Una iniziativa che non è passata inosservata, e che ha raccolto il plauso del Codacons che ha scritto in una nota che «mentre si fa affari sulla paura, in Calabria si registrano modelli positivi, come la Farmacia Corrado, da imitare e esportare. Questa è la Calabria che ci piace».

«Siamo felici – si legge ancora sulla pagina Facebook della Farmacia Corrado – che il nostro operato sia utile, e ci teniamo ad essere sempre presenti e vicini alle esigenze del nostro comprensorio». (rcz)