;
Bartolomeo I

Il patriarca Bartolomeo I nella città arbëreshë di Lungro

Grande attesa per la comunità arbëreshë di Lungro per l’arrivo, previsto per oggi, del patriarca ecumenico di Costantinopoli, Bartolomeo I.

Il patriarca, il più insigne rappresentante mondiale delle Chiese ortodosse, sarà accolto dal vescovo di Lungro, Donato Oliverio e dai rappresentanti delle Istituzioni ecclesiali, amministrative e militari calabresi. Prevista la presenza del vescovo di Lamezia Terme, Mons. Giuseppe Schillaci, e di Mario Oliverio, presidente della Regione Calabria.

Alle 18.00, il patriarca Bartolomeo I presenzierà alla preghiera del Vespro nella Cattedrale di San Nicola di Mira e, al suo termine, si rivolgerà ai convenuti.

Nella giornata di giovedì 19 settembre, il patriarca, accompagnato dal vescovo di Lamezia Terme, visiterà la Cattedrale di Rossano, dove si incontrerà con mons. Giuseppe Satriano e il clero della diocesi. Prevista la visita al Museo del Codex.

Nel pomeriggio, infine, il patriarca visiterà San Demetrio Corone, dove inaugurerà, nel complesso della Chiesa di Sant’Adriano, una mostra di icone.

«L’Eparchia di Lungro – ha commentato il protopresbitero e vicario generale della diocesi lungrese, Pietro Lanza – dopo la visita al Quirinale dal Presidente Mattarella il 24 maggio e l’udienza speciale con Papa Francesco il 25 maggio, si prepara per quest’altro grandioso e storico evento, che apporterà benefici al processo di riavvicinamento fraterno dei cristiani, dalla nostra Calabria, terra di santità, di accoglienza e di incontri costruttivi». (rcs)