SIBARI (CS) – Ai Laghi di Sibari tornano Le Notti dello Statere

Il 2 luglio, ai Laghi di Sibari prende il via la 18esima Le Notti dello Statere, il cui nome si rifà all’antica moneta di scambio di origini greche, è senza scopo di lucro ed è finalizzata a promuovere il territorio attraverso la cultura cinematografica.

Il premio nazionale di cinematografia – nato dall’intuizione di Luca Iacobini – è diventato una tradizione della bella stagione ionica. La manifestazione è organizzata in collaborazione con l’Associazione Laghi di Sibari e le Terme Sibarite ed è patrocinata dal Comune di Cassano allo Ionio.

Ogni edizione de “Le Notti dello Statere” è preceduta da un laboratorio di cinema per ragazzi che diventano i veri protagonisti della kermesse, apprendono il linguaggio cinematografico e approfondiscono le diverse professioni legate a questo settore.

La serata si aprirà alle 21.30 nell’Area Spettacoli dei Laghi di Sibari. Come sempre ad attirare la grande curiosità del pubblico, sono i personaggi che il prossimo 2 luglio saranno intervistati e premiati durante la diciottesima edizione.

Ecco, quindi, gli ospiti che riceveranno lo Statere d’argento: Moisè Curia, Rosa Diletta Rossi, Luca Turco, Giorgia Gianetiempo, Francesco Di Leva, Miriam Candurro Questa edizione sarà presentata da Salvatore Gisonna e dalla giornalista Iole Perito. (rcs)

CASSANO ALLO IONIO (CS) – Dalla Regione 10 mln per il Canale Stombi

Sono 10 milioni di euro la somma stanziata dalla Regione per il rifacimento dei moli all’imboccatura del Canale degli Stombi ai Laghi di Sibari, a seguito della convenzione tra il Comune e la Regione e che sarà intitolato alla compianta Jole Santelli.

Con la firma della convenzione riguardante i lavori di modifica dell’imboccatura del Canale degli Stombi, si accorciano i tempi per procedere alla progettazione e relativa cantierizzazione dell’opera destinata a risolvere l’annoso problema del disinsabbiamento della foce che troppe volte ha impedito al complesso nautico sibarita di avere l’auspicato sviluppo turistico che merita per la sua peculiarità.

Le soluzioni identificate e praticate fino ad ora per tamponare l’annosa situazione si sono rivelate temporanee ed inadeguate. Ecco perché la Regione Calabria, d’intesa con il Comune di Cassano All’Ionio, tenuto conto dello studio progettuale presentato nel 2017 dallo stesso Ente sibarita, guidato dal sindaco Gianni Papasso, ha ritenuto che l’unica soluzione fosse proprio quella di avvalorare la proposta, provvedendo a stanziare un cospicuo finanziamento di circa 10 milioni di euro destinati per il rifacimento dei moli di accesso del canale Stombi.

Si tratta di un grande risultato, ha commentato il sindaco Gianni Papasso, ottenuto grazie ad un lavoro di sinergia istituzionale. Il primo cittadino, nell’occasione, ha confermato che, in segno di gratitudine, il porto turistico sarà presto intitolato a Jole Santelli, per onorare l’impegno assunto la scorsa estate. Ad agosto, infatti, ha ricordato Papasso, nel corso del suo intervento tenuto al tavolo dei lavori del convegno sul tema: “Laghi di Sibari: La svolta”, organizzato dall’Associazione Laghi di Sibari, al quale hanno partecipato, tra gli altri, anche gli assessori regionali Gianluca Gallo, Fausto Orsomarso e Domenica Catalfamo, oltre ad una rappresentanza della Lega Navale di Sibari, aveva sottolineato sia il lavoro fatto insieme alla sua amministrazione sin dal lontano 2017 per preparare il progetto di rifacimento dell’accesso al Canale di Sibari, poi finanziato grazie al lavoro della Giunta Regionale, sia il fatto che, una volta completati i lavori, il Porto-Canale sarà denominato “Jole Santelli”.

Il presidente della Lega Navale Italiana – Sezione di Sibari, Ferruccio Lione, ha definito la firma della convenzione tra Comune e Regione Calabria, come una tappa importante della storia del Porto Turistico dei Laghi di Sibari e della Sibaritide, complimentandosi con il sindaco Gianni Papasso, per avere sempre creduto e lottato per centrare l’obiettivo. Lione, ha, inoltre, espresso condivisione e adesione come LNI dei Laghi di Sibari, in merito alla decisione del primo cittadino di intitolare il Canale Stombi alla compianta Jole Santelli. (rcs)

SIBARI (CS) – Laghi di Sibari, confermati i finanziamenti per rifacimento dei moli del canale Stombi

La Regione Calabria ha approvato lo schema di convenzione di finanziamento con il quale saranno trasferiti, in favore del Comune di Cassano Ionio, 9.680.000 euro destinati a sostenere i lavori di manutenzione straordinaria dei moli del canale Stombi, il braccio d’acqua che unisce al mare aperto le darsene dei Laghi di Sibari.

Lo ha reso noto il presidente dell’Associazione Laghi di Sibari, Luigi Guaragna, ricordando come «l’atto in questione giunge a coronamento di un percorso iniziato nel 2018, con il riconoscimento giuridico dello Stombi quale canale navigabile di quarta classe, attraverso l’approvazione della legge 32, in virtù di una proposta normativa dell’allora consigliere di opposizione Gianluca Gallo».

«Da assessore Gallo – ha spiegato – non ha lasciato a metà l’opera intrapresa, ma l’ha completata: prima facendo in modo che in bilancio fosse inserita una previsione di spesa di 100.000 euro annui per la manutenzione del canale, poi sostenendo, sia con il presidente Santelli sia con il presidente Occhiuto, e naturalmente con l’intera giunta e in particolare con l’assessore delegato Orsomarso ed il suo predecessore Catalfamo, un percorso che fa giustizia di incredibili scelte del recente passato».

«I Laghi di Sibari – ha detto ancora – si vedono finalmente riconoscere, dopo anni di purgatorio anche giuridico, un ruolo chiaro e preminente nel sistema portuale calabrese. Lottiamo ancora con i problemi di insabbiamento del canale, ma confidiamo che le iniziative al riguardo promosse dal Comune di Cassano, titolare delle competenze in ordine alla navigabilità, conducano presto ad una positiva risoluzione della vicenda, restituendo finalmente al centro nautico la possibilità di poter godere di un canale navigabile per tutto l’anno».

«Manifestiamo gratitudine nei confronti della Regione – ha concluso – per aver mantenuto gli impegni assunti, fornendo al Comune un ulteriore strumento per contenere l’avanzata della sabbia e tutelare la navigabilità dello Stombi, a tutto vantaggio del centro nautico e dello sviluppo della Sibaritide e, con essa, dell’intera Calabria. Auspichiamo ora tempi rapidi per il completamento delle procedure burocratiche e progettuali, garantendo come sempre piena collaborazione». (rcs)

SIBARI (CS) – Successo per l’iniziativa di Legambiente per ripulire i Laghi

Grande successo per Underworld, l’iniziativa promossa dal Circolo Legambiente di Corigliano Rossano in collaborazione con Legambiente Calabria, l’Associazione Italiana Sicurezza Ambientale – Nucleo Nazionale Sommozzatori (AISA), per ripulire i Laghi di Sibari.

L’iniziativa, patrocinata dalComune di Cassano allo Ionio e l’adesione della Associazione Laghi di Sibari, della Lega Navale, sezione Laghi di Sibari e sezione Mirto, del WWF e della LIPU, ha visto volontari e ambientalisti percorrere lo specchio d’acqua dei Laghi sulle imbarcazioni degli armatori aderenti all’iniziativa, mentre i sommozzatori si sono immersi nelle acque per svolgere le operazioni di recupero e di monitoraggio.

All’evento hanno preso parte la presidente di Legambiente Calabria, Anna Parretta; il sindaco di Cassano allo Ionio, Gianni Papasso; la vicepresidente del Circolo Legambiente di Corigliano Rossano, Laura Barattainsieme ad Elena Pisano e Luciana Antoniotti; i presidenti delle sezioni Laghi di Sibari e Mirto della Lega Navale, Arch. Lione e Jimmy Fusaro; il presidente dell’Aisa Paolo Palladino; il presidente di Assolaghi Luigi Guaragnaed il coordinatore regionale Lipu Calabria, responsabile del settore educazione ambientale, Giorgio Berardi. Presenti anche l’associazione Anpana – Associazione Nazionale  Protezione Animali Natura e Ambiente,  Antonio Gallina e Giovanni Iacovinodelle Guardie di Polizia ecozoofila.

«Legambiente torna nei Laghi di Sibari – ha dichiarato la presidente  Parretta – dopo il monitoraggio effettuato a settembre, con una iniziativa di pulizia dei fondali nell’ambito della campagna Puliamo il mondo che ha registrato decine di eventi in tutto il territorio regionale».

«Abbiamo voluto – ha spiegato – porre elementi di attenzione e riflessione su uno dei luoghi calabresi a più alta vocazione turistica e sul grave problema delle plastiche abbandonate sui fondali. In particolare, per quanto riguarda le reti utilizzate in miticoltura,  negli scorsi  anni, le indagini di  Legambiente e diversi progetti sperimentali di Fishing for litter, hanno monitorato una quantità enorme di questo genere di rifiuti “pescati” nelle acque o ritrovati sugli arenili».

«La nostra associazione – ha concluso – continua a chiedere l’approvazione della legge “SalvaMare” che consentirà ai pescatori il recupero dei rifiuti pescati accidentalmente ed il  corretto smaltimento. Continueremo a monitorare la situazione dei laghi di Sibari e di altri luoghi a rischio per tenere sempre alta l’attenzione sul rispetto e la tutela dell’ambiente  e per garantire uno sviluppo turistico ecosostenibile».

Paolo Palladino, presidente dell’AISA, sezione di Satriano (CZ), ha dichiarato che «il gruppo dei sommozzatori ha perlustrato 100 mt quadri di fondale e recuperato alcuni materiali plastici, tra i quali anche pezzi di reti in materiale plastico. Osservati diversi granchi blu, specie non endemica ed invasiva. Purtroppo la visibilità era molto scarsa: 20/ 30 cm al massimo. Purtroppo in questa stagione non era possibile effettuare ulteriori indagini per la presenza di fango». (rcs)

SIBARI (CS) – Dal 31 ottobre al Laghi un open day di canoa

Dal 31 ottobre al 2 novembre, ai Laghi di Sibari è in programma un open day della canoa, organizzato dall’Associazione “Laghi di Sibari” e dal “Canoa kayak club” di Reggio Calabria, in collaborazione con la sezione sibarita della Lega Navale Italiana.

Le attività si svolgeranno presso la base nautica dell’hotel “Oleandro” e vedranno la partecipazione di atleti del CKC Reggio Calabria, aprendosi anche ad adulti e bambini interessati alla pratica sportiva canoistica, senza alcun costo per i partecipanti.

«Abbiamo scelto i Laghi – ha spiegato Cosimo Mascianà, presidente del CKC Reggio Calabria – perché, come l’esperienza maturata conferma, sono il luogo ideale dove poter svolgere test tecnici e atletici. Ne approfitteremo per valutare lo stato di preparazione dei nostri giovani atleti, garantendo altresì la possibilità, a quanti vorranno, di poter apprendere gratuitamente i rudimenti di questo sport».

Obiettivo dichiarato, conferma Mascianà, «avviare proprio a Sibari corsi di apprendimento e perfezionamento e programmare sempre qui almeno 3 raduni, nel periodo compreso tra Novembre e Marzo».

Un percorso fortemente sostenuto dall’associazione “Laghi di Sibari”, che punta a promuovere la vocazione nautica del porto turistico sibarita.

«Quello che accadrà ai Laghi – sottolinea il presidente di AssoLaghi, Luigi Guaragna – avrà ricadute positive sull’intero territorio, a dimostrazione della centralità del nostro porto. Il mare e la nautica sono componenti fondamentali della vita di questo lembo di Calabria. Ci adopereremo perché possano esserlo sempre più, anche in prospettiva futura».

Avvertenze: lo svolgimento della manifestazione dipenderà dalle condizioni meteo. Per informazioni, come pure per prenotarsi (passaggio obbligatorio per poter partecipare in maniera gratuita all’evento), è possibile contattare AssoLaghi a mezzo mail, scrivendo all’indirizzo info@associazionelaghidisibari.it, oppure contattando il numero 0981 79193. (rcs)

SIBARI (CS) – Lunedì al via “Laghi d’Estate”

Prende il via, lunedì 2 agosto, ai Laghi di Sibari, la rassegna Laghi d’Estate, organizzata dall’Associazione Laghi di Sibari in collaborazione con “Creativa”, la direzione artistica di Andrea Solano e il coordinamento tecnico di Liborio Salerno.

Si comincerà lunedì 2 Agosto e si andrà avanti fino a fine mese, con i riflettori che si accenderanno sulla nuova Area Spettacoli, realizzata in proprio da AssoLaghi agli ingressi del centro nautico proprio allo scopo di poter svolgere manifestazioni pubbliche di rilievo garantendo il rispetto delle norme di prevenzione Covid-19.

«Con molti sacrifici ed anche interventi volti ad una riqualificazione dei luoghi – ha spiegato il presidente di AssoLaghi, Luigi Guaragna – abbiamo inteso dar vita ad un’agorà simbolo della voglia di riscatto della comunità dei Laghi, proiettata verso orizzonti finalmente densi di speranza e fiducia. A tenere a battesimo questa nuova esperienza, nomi di primo piano del mondo della cultura e dello spettacolo».

Lunedì prossimo prima tappa, con lo spettacolo per bambini Pinocchio. Martedì 3 concerto lirico della Bel canto ensemble. Giovedì 5 Agosto spazio all’enogastronomia con lo show cooking della Maccaroni chef Accademy, al centro commerciale. Sabato 7 omaggio a Rino Gaetano con il concerto dei Centonove.

Domenica 8 concerto jazz, il giorno dopo spettacolo comico di Matranga e Minafò. Mercoledì 11 in scena Zampalesta e lo zzicrapu. Sabato 14, invece, le celebrazioni in onore della Madonna, con la processione attraverso le darsene e, alle 21, la santa messa officiata da monsignor Francesco Savino.

Lunedì 16 spettacolo per famiglie con La fabbrica dei pupazzi. Martedì 17 giornata clou, con la terza edizione del Premio Laghi di Sibari: sul palco, tra i premiati, la cantante e attrice Lina Sastri, l’ex calciatore e oggi commentatore televisivo Massimo Mauro, l’attrice Ilenia Lazzarin.

Seguirà, il 18 Agosto, lo spettacolo comico di Maria Bolignano. Giovedì 19 sarà la volta della cantante Dolcenera. Venerdì 20 (con appendice anche nelle giornate del 22 e 23 Agosto) quattordicesima edizione del Sibari art festival, a cura della Mongolfiera editrice.

Sabato 21 altro appuntamento da non perdere, con l’intervista-spettacolo del noto attore Maurizio Casagrande. A chiudere, il 28 Agosto, la maratona organizzata dalla polisportiva “Unicorno”, coronata dallo spettacolo del duo comico Laurato e Miele(rcs)

SIBARI (CS) – Il Rotary Corigliano-Rossano-Sybaris dona un seabin ad Assolaghi

Il Rotary Club Rossano-Corigliano-Sibari, presieduto da Vincenzo Taverna, ha donato ai Laghi di Sibari un seabin, un cestino galleggiante che risucchia e raccoglie dall’acqua i rifiuti, in particolare plastiche e microplastiche. Efficace, soprattutto, nelle aree portuali, dove maggiore è l’accumulo dei detriti, è in grado di catturare fino a 1.300 chili di spazzatura all’anno.

La consegna ha avuto luogo nel corso di una simbolica manifestazione pubblica, presenti – insieme a Taverna ed al presidente di AssoLaghi, Luigi Guaragna – anche il sindaco di Cassano, Gianni Papasso; il presidente della sezione sibarita della Lega Navale italiana, Ferruccio Lione; i presidenti dei Rotary Club Rossano Bisantium e Sibari-Magna Graecia-Cassano, rispettivamente Pasquale Di Vico e Leonardo Di Cicco.

«Al presidente Taverna e al mondo del Rotary, in particolare al Club Corigliano-Rossano-Sybaris – ha dichiarato Guaragna – vanno i nostri sinceri, sentiti ringraziamenti per un’iniziativa che va nella direzione di difendere l’ecosistema e il fascino del porto turistico. Abbiamo accettato con entusiasmo l’attrezzatura generosamente donataci e ci siamo attivati per renderla immediatamente funzionale».

In particolare, anche attraverso un’intesa siglata da AssoLaghi con gli amministratori di diversi condominii del centro nautico, il Seabin è stato installato su un pontone galleggiante che ne consente lo spostamento tra le darsene, al fine di compiere un po’ ovunque il proprio dovere.

«L’operazione – ha aggiunto Guaragna – assume un carattere sperimentale di grande valore: in seno al comitato direttivo avevamo valutato l’opportunità di procedere all’acquisto di macchinari del genere. Se la sperimentazione si concluderà con successo, come confidiamo, siamo pronti a rinforzare la pattuglia dei Seabin, potenziandola per assicurare una maggior efficienza del servizio, per tutelare l’ambiente e garantire alla comunità dei Laghi una nuova, importante opportunità di crescita». (rcs)

 

I Laghi di Sibari al Salone Nautico di Genova

Al 60esimo Salone Nautico di Genova ci sono anche i Laghi di Sibari.

Lo rende noto Luigi Guaragna, presidente dell’Associazione Laghi di Sibari, che a seguito di adesione alla manifestazione d’interesse promossa nelle settimane passate dalla Regione attraverso l’Assessorato al Turismo, AssoLaghi ha ottenuto l’inserimento del centro nautico sibarita nel novero dei porti turistici calabresi di cui sarà curata la promozione all’interno dello stand allestito dalla Regione.

«Avevamo risposto positivamente all’appello della Regione – ha dichiarato Guaragna – ed a seguito di incontro operativo coordinato dall’assessore regionale Fausto Orsomarso era emersa chiara la possibilità di una presenza del porto turistico sibarita nello stand istituzionale calabrese, nell’ambito di quella che è la più grande ed importante fiera della nautica internazionale».

«Un’opportunità di indiscutibile valenza – ha aggiunto – che abbiamo inseguito ed infine colto nella consapevolezza di quanto importante sia la promozione del centro nautico attraverso iniziative di questo livello. Confidiamo che la collaborazione intrapresa con l’Assessorato al Turismo e, più in generale, la Regione Calabria, possa dare ulteriori buoni frutti».

Il Salone nautico genovese, riservato agli operatori del settore nautico ed agli appassionati del mare, si svolge su una superficie espositiva di oltre 200.000 metri quadrati tra terra ed acqua. Ieri l’apertura della rassegna, che resterà accessibile e visitabile fino al 6 Ottobre prossimo. (rcs)

SIBARI (CS) – Via libera dalla Regione per interventi infrastrutturali al Canale Stombi

«Giunge a compimento un lavoro portato avanti negli ultimi 2 anni». Ha commentato così l’Associazione Laghi di Sibari il via libera della Regione Calabria per gli interventi infrastrutturali per il canale Stombi, nello specifico sul collegamento con il mare.

La decisione, racchiusa in una delibera approvata durante i lavori dell’ultima seduta, viene salutata con soddisfazione dal presidente dell’Associazione “Laghi di Sibari”, Luigi Guaragna: «L’atto licenziato dalla giunta Santelli giunge a coronamento di un percorso iniziato nel 2018, con il riconoscimento giuridico dello Stombi quale canale navigabile di quarta classe, attraverso l’approvazione della legge 32, in virtù di una proposta normativa dell’allora consigliere di opposizione Gianluca Gallo. Da assessore, Gallo non ha lasciato a metà l’opera intrapresa, ma l’ha completata: prima facendo in modo che on bilancio fosse inserita una previsione di spesa di 100.000 euro annui per la manutenzione del canale, adesso sostenendo con il presidente Santelli e l’intera giunta un provvedimento che fa giustizia di incredibili scelte del recente passato».

«I Laghi di Sibari – ha proseguito Guaragna – si vedono finalmente riconoscere, dopo anni di purgatorio anche giuridico, un ruolo chiaro e preminente nel sistema portuale calabrese. Lottiamo ancora con i problemi di insabbiamento del canale, ma adesso possiamo guardare con fiducia al futuro e confidare nella realizzazione di interventi infrastrutturali in grado di contenere l’avanzata della sabbia e tutelare la navigabilità dello Stombi, a tutto vantaggio del centro nautico e dello sviluppo della Sibaritide e, con essa, dell’intera Calabria».

«Siamo grati al presidente Santelli, all’assessore Gallo ed alla giunta regionale – ha concluso il presidente di AssoLaghi– dell’impegno profuso. Appena appresa la notizia, ci siamo attivati per favorire l’organizzazione di un incontro pubblico per la presentazione dei contenuti della delibera di recente adozione, confidando che lo stesso possa aver luogo già nei prossimi giorni, naturalmente ai Laghi di Sibari».

«Saniamo una ferita – ha scritto su Facebook l’assessore regionale Gianluca Gallo–. Su impulso del presidente Jole Santelli, oggi la giunta regionale ha deliberato la messa in sicurezza del porto dei Laghi di Sibari e di altri insediamenti (come Bagnara) nel recente passato incredibilmente lasciati fuori dal sistema dei porti calabresi e dalle correlate misure».

«Cosa vuol dire, questo? – prosegue il post su Facebook –. Nel caso dei Laghi di Sibari, significa che finalmente sarà possibile realizzare quegli interventi strutturali, come il rifacimento ed il prolungamento dei moli (o ipotesi progettuali diverse ma con analoga finalità) capaci di garantire nel tempo la navigabilità del canale Stombi ed i collegamenti tra il centro nautico sibarita ed il mare aperto. Una buona notizia, per il futuro di tutta la Calabria». (rcs)

SIBARI (CS) – Dalla Regione contributi per i Laghi di Sibari

La Regione Calabria ha stanziato 300.000 euro per i Laghi di Sibari, su proposta dell’assessore regionale all’Agricoltura Gianluca Gallo «per garantire, con costanza e puntualità, la navigabilità del braccio d’acqua che lega al mare aperto le darsene dei Laghi di Sibari».

«Si incrementa, così – ha dichiarato Giuseppe Pescia, presidente del Circolo La Calabria che vuoi di Cassano allo Ionio  – notevolmente la dotazione finanziaria riservata alla manutenzione del canale: il precedente governo regionale, a seguito dell’approvazione della legge per la navigabilità presentata dall’allora consigliere regionale di opposizione Gianluca Gallo ed unificata a quella successivamente presentata dal suo collega Bevacqua, aveva istituito un fondo di 30.000 euro, poi portato a 50.000 euro per l’anno in corso su emendamento dello stesso Gallo. Adesso la posta in bilancio adeguata alle effettive necessità e, soprattutto, viene temporalmente estesa nell’arco del triennio, così da poter garantire un minimo di programmazione».

«Come la stessa legge regionale prevede – ha proseguito il presidente Pescia – le somme in questione potranno essere utilizzate dal Comune di Cassano, quale soggetto attuatore. Nei mesi scorsi proprio il Comune ha sottoscritto una convenzione sperimentale con l’Associazione “Laghi di Sibari”, per una ancor più efficace esecuzione degli interventi necessari per assicurare la navigabilità dello Stombi. Auspichiamo che questa sinergia, rafforzata ora con atti ufficiali dal sostegno convinto della Regione Calabria, prosegua: i Laghi di Sibari, per come l’assessore Gallo ha ricordato, sono una risorsa importante ed un volano di sviluppo non solo per Cassano, ma per la Sibaritide e la Calabria intera».

«L’assessore Gallo ed il presidente Jole Santelli proprio da Cassano – ha concluso il presidente Pescia – avevano anticipato l’assunzione di impegni chiari per la città. Arrivano adesso risposte nel segno della concretezza: è la prova che rispetto al passato il vento è cambiato e che nuove prospettive di crescita si aprono al territorio. Restano i rimpianti per il disinteresse e le disattenzioni del recente passato, ma è tempo di guardare avanti con fiducia: adesso, finalmente, si può».

Soddisfazione anche da parte di Luigi Guaragna, presidente dell’Associazione Laghi di Sibari: «si tratta di un provvedimento importante, sul piano della concretezza ed in prospettiva: finalmente, i Laghi di Sibari riacquistano centralità».

«Accolgo con viva soddisfazione – ha proseguito il presidente Guaragna – l’annuncio dell’assessore regionale Gianluca Gallo, autore di un’iniziativa che ha portato all’inserimento nello strumento contabile delle somme in questione. Già nella passata legislatura Gallo si era distinto, insieme al suo collega Bevacqua, per l’attenzione nei riguardi dei Laghi. Adesso il suo impegno, che aveva già portato al riconoscimento giuridico dello Stombi quale canale navigabile, continua da assessore, con risultati subito apprezzabili».

«A Gallo ed al presidente Santelli – ha proseguito il presidente Guaragna – vanno i nostri ringraziamenti per la sensibilità dimostrata, certi che questa attenzione consentirà, nel futuro anche prossimo, di avviare un confronto ad ampio raggio anche su altre questioni afferenti la diportistica ed il ruolo del nostro centro nautico nelle politiche di crescita della Calabria, ad iniziare da una riflessione tecnica ed amministrativa, per quanto di competenza della parte pubblica, sugli interventi anche strutturali di cui i Laghi necessitano per un definitivo rilancio».

«Il sostegno della Regione ci incoraggia a proseguire senza sulla strada intrapresa – ha concluso il presidente Guaragna – che nei mesi scorsi ci ha portati a sottoscrivere una convenzione col Comune di Cassano a sostegno delle attività di manutenzione e gestione del canale. Crediamo sia la via giusta per restituire i Laghi alla loro naturale vocazione nautica: la percorreremo senza esitazioni».

Anche Gianni Papasso, sindaco di Cassano allo Ionio, plaude alla notizia diramata dall’assessore regionale Gallo. Il primo cittadino, inoltre,

 ha colto l’occasione, per ribadire anche all’indirizzo della presidente Santelli, dell’intera giunta regionale e del consiglio regionale, che ha ringraziato, la necessità di proseguire nell’interesse del singolare insediamento turistico, vanto del comprensorio sibarita e della Calabria tutta, finalizzato alla realizzazione di ulteriori e necessari interventi, soprattutto per quanto riguarda i moli d’ingresso al porto canale, che necessitano sia di manutenzione ordinaria, sia di interventi strutturali idonei per determinarne una loro funzione efficace ed efficiente, soprattutto ai fini di scongiurare i periodici insabbiamenti della foce e quindi il blocco del transito dei natanti, che arreca grave nocumento all’immagine e alla funzionalità del sito turistico di eccellenza. (rcs)