VIBO: STASERA LO SPETTACOLO IL PASSO DEL GATTO

2 luglio – Stasera, alle 20.30, a Vibo, presso Palazzo Santa Chiara, in scena lo spettacolo teatrale “Il passo del gatto” di Fughe organizzate – Scuola di Teatro del Sistema Bibliotecario Vibonese.
Lo spettacolo, oltre ad  inaugurare la serie di eventi culturali all’aperto che il Sistema Bibliotecario Vibonese promuove da qualche anno, celebra anche la conclusione del primo anno accademico di Fughe organizzate – Scuola d Teatro del SBV.

“Il passo del gatto” parla di una comitiva di amici che finisce per perdersi durante una tormenta di neve, dopo essere scampati ad un incidente stradale con il bus sul quale stavano viaggiando. L’unica salvezza è lo chalet sperduto trovato tra le montagne, gestito da una coppia di coniugi e dalla loro governante. Durante la notte, dopo che il gruppo si è sistemato, strani personaggi si aggirano per le stanze e, con il passare delle ore, quello che era un “riparo”, sembra diventare un vero e proprio incubo per il gruppo di ragazzi.

La Scuola nasce dall’intuizione di Francesco Malorzo, direttore artistico delle Fughe, ed è supportata e guidata da Gilberto Floriani, direttore del Sistema Bibliotecario Vibonese, ed è diventata parte integrante di tutte le attività culturali del Sistema Bibliotecario. Gli allievi della Scuola sono 25 aspiranti attori, dell’età compresa tra i 30 e i 60 anni, selezionati dallo stesso direttore artistico che, da ottobre a maggio, hanno avuto la possibilità di migliorarsi dal punto di vista professionale grazie a lezioni da parte di esperti. (rvv)

A PORTIGLIOLA “L’UOMO È FORTE”

29 giugno -In scena oggi a Portigliola, alle 21.00, presso il teatro Greco-Romano, lo spettacolo teatrale “L’uomo è forte” della Compagnia Officine Jonike delle Arti.

Lo spettacolo, tratto dall’omonimo libro di Corrado Alvaro, nasce dal desiderio della Compagnia Officine Jonike delle Arti di continuare a veicolare l’opera dello scrittore calabrese. Sul palcoscenico Americo Melchionda, di cui è anche la regia, Maria Milasi, Kristina Mravcova, Marco Silani, Andrea Puglisi e Benedetta Nicoletti con le scene di Gabriele Lazzaro e Virginia Melis.
Gli attori, narreranno e vicende di un ingegnere che decide di tornare nel suo paese d’origine dopo decenni trascorsi all’estero, dove un regime costituito “finalmente” garantisce pace, sicurezza e “felicità” al popolo. Ma il pericolo non sembra del tutto scongiurato, e lo spettro dei controrivoluzionari, cosiddetti “nemici del popolo”, alimenta tra la gente il sospetto reciproco.
In questo paese, il passato è messo al bando, esiste soltanto il presente in cui tutti sono tenuti a vivere liberandosi di ogni oggetto o ricordo che potrebbe riportare pericolose nostalgie: ogni cosa, dagli edifici ai semplici suppellettili, deve essere svuotata di ogni significato storico e resa vana dalla costruzione del nuovo mondo.
La vicenda si intreccia con la storia d’amore del protagonista, nel paese innominato dove tutti possono essere incriminabili, e dove tutti possono essere “inquisitori”. (rrc)

REGGIO: AL VIA LA SETTIMA RASSEGNA TEATRALE “SAN PAOLO ALLA ROTONDA”

25 giugno – Prende il via oggi, a Reggio, alle 21.00, presso il Parco della Rotonda “Baden Powell”, la Settima Rassegna Teatrale “San Paolo alla Rotonda“.
La manifestazione è stata organizzata dal Santuario di San Paolo alla Rotonda di Reggio Calabria in occasione della Settimana Paolina, e terminerà giovedì 28 giugno.
Si parte stasera, alle 21.00, con lo spettacolo teatrale “Il morto sta bene in salute” della Compagnia Teatrale “Extra Oram” Straorino, con la regia di Francesco Camera.
Domani, 26 giugno, la Compagnia Teatrale “Attori per caso” in collaborazione con l’Associazione S. Maria D’Itria, si esibisce nello spettacolo “U’ ntrallazzo“, con la regia di Nina Latella.
Mercoledì 27, l’Associazione di promozione sociale “Francesco Amendola” in collaborazione con la Compagnia “Angela Barbaro” sarà sul palcoscenico con lo spettacolo “La lettera a mammà“, con la regia di Lucia Ruffo.
L’ultimo giorno, giovedì 28, il Gruppo teatrale “San Paolo alla Rotonda” concluderà questa rassegna con lo spettacolo “Mprestimi a tò mugghieri” con la regia di Giuseppe D’Agostino.

 

 

(rrc)