COSENZA – Lo spettacolo “I Musicanti di Brema Raccontano”

Domani pomeriggio, a Cosenza, alle 18.00, al Teatro Morelli, lo spettacolo I Musicanti di Brema Raccontano della Compagnia Teatro Bertolt di Formia.

Lo spettacolo, che rientra nell’ambito della rassegna teatrale Famiglie a Teatro organizzata dal Centro R.A.T./Teatro dell’Acquario, è con la regia di Maurizio Stammati e con Chiara Di Macco e Maurizio Stammati, mentre gli adattamenti sono a cura di Pompeo Perrone.

Quattro animali in fuga contro i soprusi e le prepotenze degli umani ma poi la soluzione è: “l’unione fa la forza”. Metafora del presente con risvolti attualissimi, lo spettacolo, raccontato con tecniche miste e con musica dal vivo, riflette sulla fuga e sull’approdo, sull’amicizia e il sopruso con uno sguardo all’utopia di un luogo dove tutto si fa più giusto e libero. (rcs)

In copertina, foto di Ilaria Tortoriello.

COSENZA – La Calabria Orchestra in concerto

Domani sera, a Cosenza, alle 21.00, al Teatro dell’Acquario, il concerto della Calabria Orchestra.

La Calabria Orchestra, diretta dal Maestro Checco Pallone, è un ensemble che esalta la cultura e la musica del sud, un collettivo che lavora per la musica “Made in Calabria” e rappresenta tutta la Regione, un progetto dove ci sono tanti “big” uniti in un’unica espressione corale. (rcs)

 

COSENZA – Al Teatro dell’Acquario “Re Pipuzzu fattu a manu”

Questa sera, alle 20.30, al Teatro dell’Acquario di Cosenza, in scena Re Pipuzzu fattu a manuMonologo calabrese per tre finali di e con Dario De LucaGianfranco De Franco.

Lo spettacolo, una produzione di Scena Verticale e in replica domani, sabato 21 dicembre sempre alle 20.30 e domenica 22 alle 18.30, è una storia tutta calabrese, quella di Re Pepe, «una fiaba nella quale il vero protagonista non è il re del titolo, ma una donna: una reginetta sicura del fatto suo e capatosta».

La reginetta, di fronte all’insistenza del padre perché si trovi un marito, decide di prendere farina e zucchero e di impastarselo con le sue mani. Solo così può essere certa che quello sposo sarà all’altezza delle sue aspettative.

Ci impiegherà addirittura sei mesi ad impastarlo. «Però non parla!», commenta il re padre. Ma lei non si perde d’animo, gli mette un peperoncino rosso sulla bocca e a furia di insistere, lo fa parlare.

«Le fiabe sono il nostro patrimonio comune – ha dichiarato De Luca – sono la memoria storica dei nostri sentimenti più genuini e primari. Abbiamo voluto cercare le fiabe della nostra Calabria, per provare a leggere meglio la nostra terra partendo dai racconti popolari; per interrogarci su noi stessi e capirci un po’ di più; per poterci raccontare al viaggiatore di domani senza essere oleografici e indulgenti con noi stessi». (rcs)

COSENZA – In scena “Cuddruriaddri da uno sconosciuto”

Domani sera, e in replica sabato 19 ottobre a Cosenza, alle 21.00, al Teatro dell?Acquario, in scena lo spettacolo Cuddruriaddri da uno sconosciuto con Nunzio Scalercio.

Cosa si cela dietro la ricetta d’a pasta e patate ara Tieddra? Qual è il numero aureo di purpette da coddrare a duminica a pranzo? Cosa si nasconde dietro la sindrome di Stendal che rapisce il Mastro muratore di fronte a panina e mortazza? Come si spiega il matrimonio tra veganesimo e normalesimo d’a Sazizza & Vruacculi’i rapa? (rcs)

COSENZA – In scena “Mediazioni condominiali”

In scena questa sera, a Cosenza, alle 20.30, presso il Teatro dell’Acquario, lo spettacolo Mediazioni condominiali.

Lo spettacolo è l’esito del laboratorio teatrale AttorInCorso con la regia di Lucia Catalano.

Un condominio e i suoi segreti. Mura domestiche che diventano un enorme contenitore di storie e personaggi che si incontrano e si scontrano sui testi di autori quali Karl Valentine e Achille Campanile. Coppie giovani, anziani che raccontano le loro storie quotidiane ingannando e ingannandosi, tradimenti, gelosie e riappacificazioni.

L’eterno contrasto uomo-donna in un contesto familiare, dove usurai, pettegole e macabre adolescenti fanno da cornice. Quest’anno il laboratorio per adulti si cimenta in più testi, si confronta con più autori portando in scena le loro verità e i loro stati d’animo. “Mediazioni condominiali” nasce dall’esigenza di indagare sulle fragilità e i limiti di ciascun individuo narrandole in scena con sarcasmo e ironia. (rcs)

COSENZA – In scena “Harem in love”

In scena, questa sera, a Cosenza, alle 20.30, presso il Teatro dell’Acquario, lo spettacolo Harem in Love dell’Associazione Harem. Il tempio delle odalische.

L’evento è stato organizzato dall’Associazione Harem. Il tempio delle odalische.

Ospiti della serata, Le Morgana Fairies di Beatrice Farah – Scuola Petrouchka. (rcs)

 

COSENZA – In scena lo spettacolo “La zattera”

In scena, questa sera, a Cosenza, alle 21.00, al Teatro dell’Acquario, lo spettacolo La zattera de La Compagnia della Pigna.

Lo spettacolo, scritto da Raffaele Galiero e con la regia di Francesca Manna, racconta del viaggio di Luca, Marco e Matteo, tre uomini diversi in tutto, ma che si ritrovano uniti dalla necessità di fuggire dalle brutture che li circondano e dalla speranza di una vita migliore.

Sul palco, Diego CarbottiDomenico SorrentiGianluigi LeoneRina ScalaVincenzo Mirabelli, e con la partecipazione di Caroli Filice ed Erica Perrotta.

Lo spettacolo è sold out. (rcs)

COSENZA – In scena “Parti di sé”

In scena, questa sera, a Cosenza, alle 19.00 e alle 21.00, al Teatro dell’Acquario, lo spettacolo Parti di sé della Compagnia della Pigna.

Lo spettacolo nasce da un “mash-up” di due argomenti: La luna ed il famoso racconto di Calvino il Visconte Dimezzato temi del laboratorio annuale di quest’anno.

Parla dell’uomo e delle sue moltitudini di sé, svela l’animo umano e delle sue emozioni, racconta la ricerca costante dell’armonia con se stessi attraverso paradossi illusionistici ed irreali ma che ci servono a guardare oltre. Medardo, così come nel racconto di Italo Calvino, proverà a cercasi e forse ad accettarsi per quello che è, nella moltitudine dei suoi sé, nella fragilità e nell’incompletezza della sua esistenza.

La luna, protagonista onnipresente nei lavori della compagnia, con le sue mille facce sarà essenziale al percorso e rischiarirà, anche questa volta, la strada.

Sul palco, Alessandra De Caro, Alice MoranoCaroli Filice, Diego CarbottiDomenico SorrentiDonatella Biafore, Erica Perrotta, Francesca Germano, Francesco La Rocca, Gabriella Miscione, Gianluigi Leone, Giulia Dodaro, Ilaria Curcio, Maria Galasso, Michele Grande, Rachele Dilillo, Rina Scala, Sandro Calabrese, Simone Romeo, Vincenzo Mirabelli Ugo Lanzafame. (rcs)

COSENZA – In scena “Gli Arcangeli non giocano a flipper”

Questa sera, al Teatro dell’Acquario di Cosenza, alle 19.00, il saggio finale del Corso di Teatro per Ragazzo dal titolo Gli Arcangeli non giocano a flipper di Dario Fo.

Lo spettacolo vedrà in scena Ilaria Alberelli, Samuel Pio Borrelli, Dina Caligiuri, Gaia Caligiuri, Anna CoscarelliBenedetta De MariaDave Luigi De MarcoMiriam Alba GaudioGiulio GiancottiDavid OganyanSofia PaoliniNiccolò PeiserAlice RedaDiletta RodiRiccardo SiviniAlena SpadaforaMaria Rita Valentino.

Il direttore artistico è Antonello Antonante. (rcs)